Animali, prima ambulanza della Croce Rossa a Bolzano

Un’ambulanza veterinaria per soccorrere animali domestici e selvatici in caso di emergenza, incidenti o malori, e nelle situazioni in cui l’animale non riesca a muoversi, non possa essere trasportato normalmente e i privati cittadini non sappiano come intervenire. Il servizio, primo in Italia a essere ideato e gestito dalla Croce Rossa è attivo da oggi a Bolzano. Funziona esattamente come l’equivalente mezzo per gli uomini.

 

cane in ambulanza

 

Ambulanze veterinarie multate: scandalo a Milano

Ambulanze veterinarie multate

Il Comune di Milano non rinnova i pass per il transito nelle corsie preferenziali delle ambulanze veterinarie: si è sollevato un vero putiferio intorno a questa incresciosa vicenda. All’associazione Enpa, che gestisce gli automezzi per il soccorso animale, sono giunte addirittura 24 multe, per un importo totale di 1.848 euro: un importo impossibile da sostenere per un’associazione che si fonda sul volontariato e sulle offerte dei privati. Inizialmente pareva che la situazione potesse essere facilmente risolvibile: lo stesso assessore Bisconti aveva affermato che non è a rischio il prezioso servizio di emergenza che l’associazione mette a disposizione di tutti i cittadini. E invece ad oggi nulla è cambiato.

Pimpa ambulanza veterinaria in Toscana

ambulanza veterinaria in Toscana

Anche la Toscana ha una sua ambulanza dedicata agli animali domestici: si tratta della Pimpa ambulanza veterinaria omologata in Italia per soccorrere e trasportare gli animali. Il servizio nasce a Massa Carrara, è dedicato alla costa della Versilia, e nonostante sia stata inauguarat da pochi giorni, conta già alcuni salvataggi, ad esempio quello durante l’alluvione di Marina di Carrara dove il mezzo ha portato in soccorso i cani della guardia di Finanza. Si tratta di una vera ambulanza in tutto e per tutto, con lampeggianti e sirene, strumentazioni specifiche per il soccorso veterinario e personale idoneo che ha seguito corsi per affrontare ogni emergenza.

Ambulanza per animali: in Toscana arriva Pimpa

ambulanza per animali

Una bella notizia arriva dalla Toscana, precisamente dalla provincia di Massa Carrara: quì in occasione delle celebrazioni della festa del Santo Patrono, San Francesco (tra l’altro protettore anche degli animali), è stato presentato il progetto relativo alla realizzazione della prima ambulanza veterinaria della Toscana. Il progetto è stato fortemente voluto dall’associazione onlus Croce Oro Massa Carrara, che ha acquistato il mezzo e lo ha sistemato ed accesoriato per soccorrere i pets che ne avranno bisogno!

Ambulanza veterinaria: da oggi è legge

ambulanza veterinaria

La presenza di un’ambulanza veterinaria, che possa intervenire in tutti i casi di urgenza e necessità, è finalmente divenuta legge: in particolare viene riconosciuto che anche gli amici a quattro zampe hanno diritto a ricevere assistenza d’urgenza per raggiungere la clinica più vicina, grazie ad un mezzo idoneo oppure ad un’auto privata. La presenza del mezzo veterinario e di altri mezzi di soccorso per animali erano stati già inseriti all’interno del nuovo codice della strada decreto legislativo 177 del 1992, grazie alla legge 120 del 2010: tuttavia solo nei giorni scorsi era stato messo a punto ed oggi finalmente approvato dal Consiglio di Stato, dopo apposito vaglio.

Guidonia: presentata l’ambulanza veterinaria

pet ambulanza

La città di Guidonia, grazie all’associazione, Croce Blu, ha presentato lunedì scorso l’ambulanza dedicata agli amici a quattro zampe: si tratta della Pet Ambulanza, creata nell’ambito del progetto Team 4 Animals. L’ambulanza potrà essere utilizzata per trasportare gli animali domestici che necessitano di cure e che non potrebbero in altro modo raggiungere i presidi veterinari: un mezzo di soccorso con autista e veterinario, presente 24 ore su 24, che andrà a colmare una delle lacune nella zona, il trasporto degli animali.

Roma, stop alla pet ambulanza di Totti e Ilary, non rinnovata la convenzione

La pet ambulanza acquistata nel 2005 da Totti e Ilary Blasi ha spento i motori. In cinque anni ha salvato più di 800 animali, ma il Comune ha deciso di non rinnovare la convenzione. A denunciarlo è stata ieri la LAV, la Lega Anti Vivisezione, nel corso della conferenza stampa organizzata per parlare del nuovo codice della strada, che prevede il soccorso obbligatorio anche per gli animali.

Da una parte una grande vittoria con un regolamento che prevede sanzioni fino a 1.500 euro a chi non soccorre cani e gatti investiti, dall’altra una sconfitta, la chiusura di un servizio, quello dell’ambulanza per animali, che garantiva il pronto soccorso immediato ai tanti amici a quattro zampe rimasti feriti sulle strade.