Yago cane poliziotto scova deposito di droga

Tutto merito di Yago, efficientissimo oltre che affascinante pastore tedesco nero che di professione fa il poliziotto. Il fiuto di Yago, infatti, che svolge regolare servizio presso l’unità cinofila della polizia di Stato, è stato indispensabile nel corso di un’operazione degli agenti del commissariato di Ostia, perché ha permesso di arrivare a scovare in una cantina un deposito di stupefacenti che funzionava anche da centrale dello spaccio, sequestrare oltre sette chili di droga ed arrestare due persone.

 

pastore-tedesco-con-poliziotta

10 cani eroi del 2015 (FOTO)

Chiudiamo l’anno ricordando le storie di cani che ci hanno commosso. Sicuramente il 2015 resterà legato al ricordo indelebile di Diesel, il cane poliziotto ucciso dai terroristi kamikaze dell’Isis lo scorso novembre. Diesel sarà onorato a titolo postumo con una medaglia al valore per il ruolo svolto in prima linea nell’individuare il nascondiglio degli attentatori di Parigi. Ma ci sono altri cani eroi che si sono distinti quest’anno per azioni esemplari: dal lavoro antidroga, alla ricerca di persone scomparse, a quelli impegnati nella pet teraphy, fino all’invisibile trama di benessere e salute psicofisica che ci regalano anonimi eroi a quattro zampe con la sola presenza domestica. Vi riproponiamo alcune storie in dieci sequenze.

 

Diesel, cane eroe ucciso terroristi kamikaze

 

Cani antiesplosivo clonati, apre fabbrica in Cina

La notizia è di quelle impressionanti: è stata costituita una joint venture cinese-coreana con l’obiettivo di avviare dal 2016 il più grande stabilimento al mondo per la clonazione di cani (con funzione antiesplosivo e antidroga, di soccorso e polizia), ma anche di bestiame, vitelli, fino al sogno di realizzare un panda gigante. Il motivo dichiarato è di salvare in questo modo dall’estinzione alcune specie a rischio. Mentre fortunatamente l’Unione europea si muove in direzione opposta, impensierisce non poco questo smisurato quanto sregolato accanimento sugli animali biotecnologico-affaristica della Cina.

 

Cuccioli di mastino tibetano

Cagnolina antinarcos scopre una tonnellata di droga

Una cagnetta labrador antidroga è l’eroe del giorno in Colombia. La sua impresa ha già fatto il giro del mondo. Ha scoperto all’aeroporto di Bogotá, dove svolge regolare ed efficientissimo servizio, un mega carico di droga: una tonnellata di cocaina nascosta tra inchiostri per stampanti. E’ riuscita là dove i suoi colleghi avevano fallito l’impresa.

Cagnolina antinarcos scopre 1 tonnellata di droga

Pecas, dai narcos a cane antidroga

Un amico a quattro zampe che prima era un cane fedele ai narcos, una vera mascotte, può diventare oggi  un cane antidroga in aiuto alle forze dell’ordine? Può accader anche questo: è la storia di Pecas, un cane veramente speciale che oggi si dedica completamente a stanare le sostanze stupefacenti che fino a pochi mesi fa proteggeva per conto dei suoi proprietari. Pecas prima lavorava al fianco dei narcotrafficanti, in particolare del suo proprietario Cesar Martinez, un boss della malavita colombiana che adesso si trova in carcere.

cane antidroga

Cane poliziotto antidroga nel mirino dei narcos

cane poliziotto minacciato narcosRio: i narcos vogliono uccidere un cane poliziotto. Si chiama Boss ed è un labrador di 5 anni il protagonista della storia che vi raccontiamo oggi. E’ un eroe, un campione nel suo gioco preferito, fiutare droghe e questo è diventato ora un rischio per la sua vita. Alcune intercettazioni telefoniche su una banda di narcotrafficanti locali hanno evidenziato l’ordine di ucciderlo. Boss è infatti un cane poliziotto antidroga, uno dei più apprezzati membri del gruppo cinofilo del dipartimento di polizia di Rio de Janeiro.

Cane antidroga fiuta 2,5 Kg di cocaina: il successo delle unità cinofile

Ancora un cane eroe. Lei si chiama Ufa e ieri è stata protagonista di un arresto speciale presso l’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino. Ha infatti fiutato un carico pericoloso, ben 2,5 chilogrammi di cocaina nascosta tra i bagagli. E’ bastato un cenno al suo accompagnatore ed a quel punto individuare il corriere e metterlo in manette è stato facile. Si è trattato di un gioco di squadra che ha funzionato alla perfezione, ma con Ufa, si è abituati, non è nuova a queste avventure! Ovviamente non è l’unico cane impegnato in attività di questo tipo. Come sapete, anche la Guardia di Finanza, si avvale di alcune unità cinofile dislocate in aree particolari. Ma come sono costituiti questi gruppi? E quali le loro aree d’azione?

Cani antidroga, addestramento

cani-antidroga

Quasi ogni giorno si vedono, nelle stazioni o negli aeroporti, le forze dell’ordine accompagnate dai cani antidrogra, insostituibili amici e colleghi degli uomini: ma per raggiungere importanti risultati con questi cani occorre un addestramento serio e preciso. La tecnica addestrativa adottata per i cani antidroga sfrutta in primo luogo gli istinti naturali del cane quali il senso dell’olfatto, il gioco e soprattutto quello predatorio, molto sviluppata in quasi tutte le razze canine.

L’addestramento deve indurre il cane a dedicarsi al lavoro di ricerca con interesse, senza considerare l’attività un lavoro o una costrizione, ma un gioco, uno sfogo dei suoi istinti naturali. Il cane non cerca la droga, ma un giocattolo, un manicotto di spugna creato per l’occasione e con il quale il cane è stato abituato fin da piccolo a giocare, sin dai due mesi di età: attraverso il gioco con il manicotto al cane viene insegnato a riportare l’oggetto, a trovarlo se nascosto, a frugare ovunque per raggiungere il gioco.

Quando i cani raggiungono un anno di età, una Commissione li sottopone ad una selezione psico-attitudinale, superato il quale il cane inizierà l’addestramento vero e proprio per diventare un cane antidroga inserito all’interno delle caserme ed a disposizione delle forze dell’ordine. A quel punto il giocattolo verrà associato all’odore delle sostanze stupefacenti da ricercare: nascosto in vetture, borse, valigie, il cane dovrà ritrovare il manicotto riconoscendolo attraverso l’odore della sostanza stupefacente.