Portiamo a spasso abbastanza il cane?

di Valentina Commenta

Portiamo a spasso abbastanza i nostri cani? Per molti di loro, soprattutto quelli che vivono in appartamento, la passeggiata rappresenta davvero uno dei momenti più importanti della giornata: è importane chiedersi se questo spazio specifico che dedichiamo a loro sia da considerare abbastanza per far fronte alle loro esigenze.

Decidere tempo in base a esigenze cane

Detto ciò è importante valutare il da farsi tenendo conto di tutte le variabili che entrano in gioco: che razza di cane possediamo? Quali sono le sue condizioni di salute e quanti anni ha? A seconda delle risposte infatti si presentano quadri differenti che portano alla necessità di optare per diverse soluzioni di passeggiata. Ovviamente per quel che riguarda la salute dei cani, fare esercizio consente di mantenere in buono stato l’organismo, evitando lo svilupparsi di malattie cardiovascolari.

Per mantenere un ottimo stato di salute i cani di solito devono muoversi e fare esercizio dai 30 minuti a due ore giornalmente, ma come già anticipato la durata da rispettare è legata alla razza e all’età. Ovviamente un cane lupo non avrà le stesse esigenze che potrebbe avere un cane di razza più piccola e brachicefala come un carlino o un bulldog francese: ecco perché in base alle condizioni del cane sarebbe consigliato consultare il veterinario per farsi indicare il migliore approccio e magari giochi specifici da eseguire.

Valutare età e condizioni fisiche

Prendiamo ad esempio i cuccioli: per farli muovere e passeggiare nel modo giusto sarebbe meglio dare vita a una routine di esercizi che sia in grado di portare alla costruzione di un circuito emotivo positivo, portando ad aumentare pian piano la durata e la lunghezza delle passeggiate. È importante andare a un ritmo non eccessivamente sostenuto,  evitando la corsa, in modo tale da rispettare le capacità di movimento dei cuccioli in base al loro sviluppo osseo e muscolare.

Differente dovrà essere ovviamente l’approccio alla passeggiata di un cane adulto e in buona salute e quello di uno anziano o malato: mentre un esemplare sano non avrà problemi a correre anche per due ore accompagnato dal proprio padrone, per quelli meno in salute o anziani bisogna puntare su passeggiate che non comprendano corse o sforzi eccessivi.

Se non si hanno a disposizione spazi adeguati, un ottima soluzione per far fare la passeggiata al cane senza uscire di casa è l’uso di tapis roulant: se si abita in campagna o si ha un buon giardino i cani possono essere lasciati liberi di giocare senza problemi. Importante: mai fare a meno di microchip e targhetta identificativa o del giusto guinzaglio, adatto sia alle esigenze del cane che a quelle del padrone.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>