Piodermite nel cane, cause, sintomi, cura, è contagiosa?

di cinzia iannaccio Commenta

piodermite cane cause sintomi curaLa piodermite nel cane, nota anche come dermatite umida acuta è una patologia batterica abbastanza frequente (meno nel gatto, benché egualmente documentata), caratterizzata da chiazze rosse sulla pelle, localizzate. In base a dove si sviluppano si può classificare questa dermatite in modo diverso. In genere si distingue in Piodermite superficiale (quando l’infezione rimane sugli strati superficiali dell’epidermide) o profonda (laddove arriva attraverso l’infiltrazione nel follicolo a diffondersi nel derma e nell’ipoderma). Scopriamo insieme  maggiori informazioni sulla piodermite canina, circa cause, sintomi e cura.

Piodermite nel cane: cause

La piodermite del cane è sostanzialmente provocata da un batterio, lo Stafilococco (Staphyloccus pseudintermedius) abitualmente dimorante sulla cute del nostro amico a quattro zampe, ma che in determinate condizioni può diventare patologico. Le piodermiti primarie però sono rare, mentre solitamente questa forma di dermatite la si considera secondaria, ovvero insorta a causa di altre malattie (squilibri ormonali, allergie ed intolleranze alimentari, parassiti, traumi, eccetera): in questi contesti si sviluppa un’infiammazione che crea fastidio e prurito sul cane che quindi tende a grattarsi o leccarsi  e a peggiorare la situazione.

 

I sintomi della piodermite canina da non trascurare

Il prurito infatti è uno dei sintomi principali di tale infezione batterica evidenziabile con il grattarsi o il leccarsi di continuo da parte del cane. A questi si può abbinare la perdita di pelo, soprattutto se a chiazze, con la comparsa di irritazioni locali, caratterizzate da “umidità” o secrezioni.

In particolare si possono osservare inizialmente dei piccolo puntini rossi, che poi diventano pustole, ma anche esfoliazione della pelle, crosticine, lesioni vere e proprie, rotondeggianti. La piodermite profonda può sviluppare anche bolle cariche di sangue, brufoli, ulcerazioni della cute e fistole infette. In tale condizione al prurito (che è sempre di variabile intensità), si può aggiungere una concreata situazione di dolore.

 

Cura piodermite nel cane: antibiotici o cortisone?

Una volta fatta la diagnosi di piodermite canina, e provveduto ad una disinfezione eventuale dell’area malata, il veterinario prescriverà la cura adeguata: lo standard sono gli antibiotici (Cefalexina/Cefadroxil, Amoxicillina, Enrofloxacin) per contrastare l’infezione batterica (la terapia dura dai 1 a tre mesi circa a econda del caso) ai quali andrà aggiunta una terapia per eliminare la causa scatenante (se è allergia ad un cibo ad esempio potrebbe essere utile cambiare l’alimentazione). Utili gli shampoo alla clorexidina o etil-lattato.

Andrebbe evitato l’uso concomitante di cortisone con gli antibiotici: abbassa le difese immunitarie e quindi si rischia che contribuisca a diminuire la risposta dell’organismo all’infezione e a mettere a rischio il cane di sviluppare recidive.

 

Piodermite cane: è contagiosa?

No, la piodermite canina non è contagiosa, ne per altri pet e neppure per l’essere umano.

 

Piodermite nel Pastore Tedesco

Particolarmente soggetto a questa patologia è il Pastore tedesco, che tende purtroppo a sviluppare una forma profonda, visibile sopratutto negli esemplari adulti.

 

Leggi anche:

 

Fonte: Pethealt

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>