Parodontite cane e rischi anestesia per cura

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su Parodontite cane e rischi anestesia per cura
“Buonasera, la mia piccola chihuahua (di 4 kg) presenta i primi denti molari mascellari destro e sinistro mobili, doloranti e sanguinanti durante la pulizia dei denti. Ho portato la cagnolina da un veterinario dentista, il quale mi ha illustrato come si rendesse necessaria una anestesia generale, per effettuare una panoramica dentale ed estrazione dei 2 molari in un unica soluzione. Purtroppo mia madre risulta essere fortemente spaventata e contrariata riguardo l’intera operazione, preferendo il decorso naturale della patologia e con l’utilizzo , per 6 giorni , del solo antibiotico prescritto dal veterinario. In parole povere : preferisce che i denti del cane cadano da soli, rivolgendosi al veterinario solo per effettuare qualche punto di sutura (in anestesia locale) per richiudere la gengiva. Nonostante io sia consapevole di tutte le possibili conseguenze di questa scelta, secondo voi , può essere una via percorribile ? (nonostante sia dolorosa e rischiosa in ogni caso per il cane) Ringrazio tutti per le risposte e prego affinché mia madre possa fare la scelta giusta. Distinti saluti. “

Parodontite cane e rischi anestesia per cura

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Parodontite cane e rischi anestesia per cura

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

Gentile Sig. Personalmente non ritengo che lasciare li i denti fino alla caduta sia la scelta migliore. Innanzitutto perché il cane con i denti mobili, specialmente se la gengiva è infiammata, prova un forte dolore. Il fatto che sopportino stoicamente questi dolori, non dando grossi segni non vuol dire che non stiano male. Secondariamente, ma non tanto, i denti si muovono probabilmente per piorrea secondaria al tartaro. Per questo motivo va eseguita una estesa ed efficace pulizia degli altri denti per evitare l’estendersi del problema. Tutto questo non si può fare se non in anestesia (“anche mettere qualche punto” dopo la caduta in anestesia locale è impossibile).

I rischi legati all’anestesia esistono come per qualunque anestesia (incluse quelle locali). Tuttavia se la cagnolina non ha altri problemi e l’anestesia viene fatta correttamente da un anestesista esperto , i rischi sono minimi. Quello che consiglierei è di eseguire analisi del sangue, radiografia toracica ed elettrocardiogramma preventivamente all’anestesia. Se è tutto apposto  vi consiglierei di procedere. Vi invito comunque a parlarne con il collega e, se possibile, con chi farà l’anestesia. Vi spiegheranno bene cosa verrà fatto e i rischi.

Per ultimo vi invito a non sottovalutare i pericoli di una bocca in cattive condizioni. Le infezioni dentali ripetute e continue determinano un alto rischio di problemi renali, epatici e cardiaci

Cordiali saluti Dott. Fabio Maria Aleandri

           Medico Veterinario

 

 

Leggi anche:

Parodontite canina e pulizia dei denti nel cane

Anestesia cane o gatto, ecco cosa occorre sapere

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

 

Photo Credits | 1stGallery / Shutterstock.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>