Se mamma gatta non vuole più allattare i cuccioli

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su gatta che non vuole più allattare i cuccioli
“Salve,la mia cagnolina ha partorito giorno 14 Settembre 8 cuccioli, sono tutti vivi, ma lei è diventata molto magra con tutto che le dò da mangiare… è da due giorni che ho notato che si sta allontanando dai cuccioli e quindi non li allatta… Sono molto preoccupata, che cosa potrei fare? E poi questi cuccioli li vorrei dare a chi può occuparsene, è ancora presto? Grazie per la risposta...”

gatto non allatta cuccioli

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Dopo il parto, mamma gatta non vuole più allattare i cuccioli

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra I cuccioli sono ancora molto piccoli, per poterli affidare ad un nuovo amico devono avere almeno 45 giorni (ma se ce la fa ad aspettare i due mesi è meglio). Le mamme nelle prime due o tre settimane sono molto assidue, poi iniziano ad allontanarsi più spesso dai cuccioli. Si tratta di un comportamento normale. Per capire se i cuccioli mangino a sufficienza li deve pesare. Devono prendere peso tutti i giorni. Possono non prendere peso un giorno ma poi devono riprendere la crescita, non devono perdere peso. Qualora risultasse che effettivamente la mamma non li allatta sufficienza deve integrare con latte artificiale. Cordiali saluti Dott. Fabio Maria Aleandri Medico Veterinario

 

Leggi anche:

Consigli per la convivenza con un cucciolo di gatto | Tutto Zampe

Quante volte al giorno deve mangiare un gatto? | Tutto Zampe

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>