Milano: cucina due gatti per vendetta

di Redazione Commenta

Ancora una brutta vicenda di maltrattamenti sugli animali, questa volta a Milano: i protagonisti della vicenda sono un uomo stanco delle pressioni che l’ex moglie gli faceva, per convincerlo a tornare con lei, una donna tormentata e due poveri gatti, Guglielmo e Zar. L’uomo sfinito dalle pressioni dell’ex compagna ha deciso di fargliela pagare cucinandole i suoi due amati gatti.

In seguito alle pressioni l’uomo avrebbe iniziato a minacciare la donna di sequestrarle i suoi adorati gattini, ma la minaccia non ha avuto il risultato sperato: l’ex moglie continuava a pressarlo e l’uomo ha pensato di colpirla nel profondo, attaccabdo ciò che di più caro la donna aveva. La donna è stata invitata a cena con l’inganno e la scusa di una riconciliazione, ma alla cena era presente anche la nuova compagna dell’ex marito: tuttavia non era di certo questa la particolarità della serata.

Per cena la coppia ha servito alla donna i suoi due gatti, dicendo inizialmente che si trattava di conigli: dopo alcuni bocconi l’uomo le avrebbe rivelato cosa stesse mangiando realmente ossia i due gatti, Guglielmo e Zar. Subito la donna si è precipitata a casam dove non ha trovato i suoi amici a quattro zampe: sconvolta ed inorridita si è subito precipitata all’associazione Aidaa, che si occupa del Tribunale degli Animali. La donna racconta:

Quando ci siamo seduti a tavola lei ha estratto dal forno una teglia con dentro due animali, in apparenza conigli cucinati arrosto con il vino bianco. Una volta arrivata in tavola ha tolto le bestiole arrostite e mi ha invitato ad assaggiarne un pezzo, cosa che ho fatto. In quel momento mio marito mi ha comunicato che stavo mangiando un pezzo del mio amato gatto Guglielmo. Ho urlato inorridita che non era possibile, sono fuggita via e sono tornata di corsa a casa dove effettivamente non ho più trovato i gatti.

Ora per l’uomo è in arrivo una denuncia penale per maltrattamenti. Fonte: www.milanoogginotizie.it

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>