Leishmaniosi canina, quale terapia e speranze?

di cinzia iannaccio 3

Richiesta di consulto veterinario
Salve Dottore/ssa le scrivo perché da circa una settimana ho scoperto che il mio cane (meticcio di 6 anni taglia grande) è affetto da leishmaniosi. Tutto è iniziato con una velocissima perdita di peso seguita dalla mancanza di appetito e da un’infezione agli occhi che inizialmente stavo curando con il collirio Tobradex ma che successivamente ho interrotto dopo la scoperta della malattia poiché questo collirio ha cortisone. In soli 4 giorni il cane ha smesso di mangiare, ha smesso di camminare e dimagrisce sempre di più. Il veterinario mi ha detto che quasi sicuramente ha la leishmaniosi visto il naso secco, una crosta sulla zampa, la cispa eccessiva sugli occhi e l’eccessivo dimagrimento………..
leishmaniosi

………Non mi ha ordinato nessun medicinale perché prima occorre fare le analisi. Siccome il mio cane è ormai pelle e ossa, non cammina più, si alza solo in piedi, mangia poco e solo se imboccato, fa i bisogni da sdraiato, ecc vorrei sapere se ormai è troppo tardi per salvarlo o meno. Se dovessi iniziare le cure con: flebo per reidratarlo, iniezioni di miltefosina e compresse di allopurinolo c’è la possibilità che possa avere dei miglioramenti con questo quadro clinico e che possa di nuovo camminare? ho notato che non vomita, le feci e le urine sono normali e non presentano tracce di sangue.

 

 

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema leishmaniosi cane

 

 

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra  Per poter fare una valutazione sia diagnostica (per ora la Leishmania è solo un sospetto) sia prognostica sono necessari gli esami. In particolare profilo ematobiochimico generale, elettroforesi, esame urine e sierologico per leishmania. Inoltre è indicata anche la ricerca diretta del parassita (citologia o PCR da linfonodi o midollo osseo). Senza tutto questo è difficile dire qualcosa se non molto generica. In linea di massima la malattia è molto grave e non è detto che si riesca a far superare al cane la fase acuta. Molto dipende dalle condizioni dei reni. Se questi sono ancora in buono stato possiamo sperare di più in una guarigione clinica, ma reni in cattive condizioni peggiorano la prognosi. Comunque la guarigione clinica è possibile. Però dobbiamo anche ricordare che se il cane può guarire dai sintomi, non guarirà mai dall’infezione. Questo vuol dire che andrà sempre tenuto sotto controllo perché la malattia clinica probabilmente si ripresenterà nel tempo. Se poi farà le analisi mi può ricontattare e magari potrò darle un’idea più precisa.

 

Per approfondimenti: Leishmaniosi canina, cosa c’è da sapere

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Fabio Maria Aleandri medico veterinario

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

 

 

 
Photo Credits | Eric Isselee / Shutterstock.com

 

 

 

Commenta!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>