Gatto Savannah, il più lungo del mondo

di Valentina Commenta

Il gatto Savannah è noto per essere il gatto più lungo del mondo. Le sue misure ragguardevoli non sono però l’unica cosa che conta: le sue caratteristiche lo rendono un felino davvero interessante e da conoscere meglio.

Le diverse generazioni di gatto Savannah

Partiamo da un presupposto: non è propriamente un esemplare adatto a vivere in un appartamento date le sue dimensioni e il suo aspetto. Già il suo nome ci parla di una razza di gatti caratterizzata generalmente da una natura molto selvaggia e il fatto che sia un ibrido tra il servalo e il normale gatto domestico racconta quello che ci serve sapere. Il servalo, lo ricordiamo, è un grande felino africano, molto raro.

Il primo gatto Savannah venne ottenuto da Judee Frank nel 1986 dall’incrocio di una femmina di razza siamese con appunto un maschio di servalo. Come razza felina la Savannah è stata riconosciuta solo nel 2001, anno nel quale venne eseguita una classificazione ufficiale in base alle generazioni emerse.

Essa riconosce sotto la sigla di F1 gli esemplari di prima generazione molto più simili al gatto selvatico, sotto quella di F2 quelli di seconda generazione che presentano del servalo il 25% del patrimonio genetico mentre riconosce con le sigle F3,F4 3 F5 le generazioni di gatto Savannah che presentano rispettivamente il 12%, il 6% e il 5% delle caratteristiche morfologiche del servalo.

Anche in Italia esiste un allevamento di questi gatti ed è riconducibile a un’allevatrice già nota per i suoi esemplari di razza Ragdoll, Renata Mestichelli.

Un gatto raro e dal costo molto alto

Il gatto Savannah è già di per sé un gatto raro: la sua disponibilità nel nostro paese, seppur limitata, può essere considerata davvero un evento. Ovviamente le dimensioni di questo esemplare variano a seconda della generazione alla quale appartiene: se si prendono quelli che fanno parte delle prime due è possibile trovarsi ad avere a che fare con un gatto lungo anche un metro e fino a 15 kg di peso.

Statisticamente quello più grande vive nel deserto del Serengeti: lungo 1,20 metri pesa circa 18 kg. Il gatto Savannah, proprio per le sue caratteristiche fisiche è in grado di saltare oltre due metri di altezza e il suo pelo è perfettamente riconoscibile per il suo colore marrone-arancio con maculature nere.

Le sue dimensioni rendono difficile considerarlo come un normale gatto domestico, ma nel carattere è comunque molto socievole, curioso, amante della compagnia e affettuoso, anche con i bambini.

Può essere tra l’altro addestrato risultando molto ubbidiente. Ama molto esprimere affetto verso la sua famiglia ed è gestibile al pari di qualsiasi altro gatto domestico. Il prezzo, a prescindere dalla generazione di appartenenza è molto alto: si parla di un media di 20 mila euro a esemplare.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>