Gatto in lavatrice: video shock

di cinzia iannaccio 2

gatto lavatrice video shock

Un ragazzo di 23 anni ha messo un gatto in lavatrice ed ha girato un video della scena crudele per poi farlo girare sul web. La notizia è di qualche giorno fa ed abbiamo riflettuto un pochino prima di proporvi queste immagini. Noi di Tutto Zampe, vorremmo sempre parlarvi di cose belle che riguardano gli animali domestici e di tutto ciò che loro ci regalano quotidianamente con la semplice presenza. Ma come si può sorvolare sulla consapevolezza di certe cattiverie che gli animali subiscono da chi dovrebbe prendersi cura di loro? Tempo fa vi avevamo anche proposto un altro video in cui si parlava di un gatto in lavatrice, ma era una strana (e non troppo apprezzata dai mici, a parer nostro) macchina automatica per il lavaggio dei gatti, il cestello non girava di certo! Qui invece sì purtroppo.

La sequenza è stata prontamente segnalata alla Rspca (Royal Society for the prevention of cruelty to animals) chè è riuscita ad individuare il colpevole, che ora ha un nome ed un cognome, Allan Staughton, scovato sotto il nickname di Nitroazza, con il quale aveva postato l’orribile video su You tube. Il ragazzo è stato denunciato ed ora rischia fino a sei mesi di carcere per maltrattamento di animali. Il gatto era di proprietà della sua fidanzata che ovviamente lo ha lasciato all’istante non appena ha visto il video. Il filmato dura 12 secondi, che sembrano interminabili. C’è una pausa in cui l’autore ferma la lavatrice ed in cui in gatto rimane immobile, sotto shock. Il ragazzo non contento, richiude l’oblò della stessa e finisce di girare l’assurdo video. Come si può agire in questo modo? Cosa avrà pensato questo ragazzo? Lo avrà trovato divertente? Il micio ha perso un dente nel contesto. Non riusciamo veramente a comprendere tale gesto. Lasciamo a voi amici di Tutto Zampe un giudizio su queste immagini crudeli, da vedere solo se non si è troppo sensibili.

http://youtu.be/9bfr-OfyyLs

Foto: Thinkstock

 

 

Commenta!

Commenti (2)

  1. Beh… ovviamente non c’è mai limite al peggio! Ma si sa… come dice un saggio detto: “Sono esseri umani! Beh, nessuno è perfetto…”

  2. invece dell carcere,proporrei per l’individuo in questione un giro in una lavatrice industriale,in moto ovviamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>