Gatto anemico, quale cura?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su gatto anemico
Salve! Mi chiamo Jessica e sono disperata, ho un gattino di soli 4 anni purtroppo anemico da 1 mese. Io vorrei sapere se c’è una cura, se il mio gattino possa riprendersi e tornare ad essere attivo e a giocare come un tempo. C’è una cura per fargli produrre più globuli rossi? Il suo problema è proprio questo! Per favore ditemi che c’è una cura efficace,che si possa riprendere vi prego!

gatto anemico cura

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema gatto anemico cura
Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

Gentile Sig.ra Jessica Le cause di anemia sono veramente molto numerose e non esiste una terapia univoca. Se mi dice che il gatto non produce abbastanza globuli rossi potrebbe trattarsi di anemia non rigenerativa. Tuttavia questo può dipendere da cause diverse e richiedere terapie diverse. Il mio consiglio è di investigare bene il motivo per cui il suo micio non produce globuli rossi per poter definire una terapia adeguata.

Cordiali saluti

Dott. Fabio Maria Aleandri

Medico Veterinario

 

 

 

Cause di anemia nel gatto

L’argomento è particolarmente interessante e merita un piccolo approfondimento.

L’anemia nel gatto è un riscontro abbastanza frequente in quanto nel micio i globuli rossi hanno vita più breve (circa 70 giorni)  rispetto ad altri animali (120 nel cane, ad esempio).  Solitamente si parla di anemia rigenerativa nel micio quando a causa di un sanguinamento o altre problematiche c’è un drastico crollo dei globuli rossi, ma il midollo osseo è in grado di produrne altri. Di contro questo non si verifica nelle anemie definite non rigenerative. La causa spesso in tali casi è una malattia sistemica o comunque del midollo osseo. Nei gatti purtroppo dominano queste tipologie. Parlando in generale le cause più comuni sono le seguenti:

  • Emorragia (da trauma, ma anche interna gastrointestinale, dovuta ad esempio ad ulcuere, tumori o vermi)
  • Parassitosi diffusa (che provoca sorprendenti perdite di sangue succhiato dai parassiti)
  • Carenza di ferro nell’alimentazione (o di altri nutrienti che contribuiscono a a mantenerlo in circolo e alla sua assimilazione)
  • Insufficienza renale
  • Leucemia felina
  • Peritonite infettiva felina
  • FIV
  • Infezione da Haemophilus (o Mycoplasma felis o Haemobartonella)

 

 

 

 

Leggi anche:

Anemia nel gatto

Anemia nel cane, cause, sintomi e cura

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

 

Photo Credits | absolutimages / Shutterstock.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>