Gatto, analisi del sangue ed anestesia, che fare?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario
Gentilissimi Dottori Vi contatto per sottoporVi una semplice domanda. Il mio gatto, un europeo di quattro anni, a seguito di alcune cure per una dermatite atopica, ha riportato nelle ultime analisi “il fegato un pò affaticato”. Sono stati prescritti per questo dei farmaci in compresse. Desideravo sapere se i valori del fegato possono essere controllati tramite esame delle urine.
Tenete in considerazione che ho già cambiato tre veterinari: solo quest’anno il mio gatto ha già subito circa 4 -5 anestesie (sedativi, anestesie, non ho capito bene), di cui una recente per una biopsia……..

gatto analisi sangue anestesia fare

 

Il gatto viene puntualmente anestetizzato perchè sebbene con me sia un cucciolotto tenerissimo, ha paura dei medici e quindi attacca per difendersi. Ora seondo il veterinario sarebbe necessario fare nuove analisi  per controllare la salute del fegato. Secondo il Vostro parere medico è proprio necessario sottoporre nuovamente il micio ad una sedazione/anestesia o si potrebbe anche valutare la possibilità di spostare le analisi fra quanche mese quando dovrà anche fare il vaccino? In modo da non fare doppia sedazione. Ed è vero che dalle analisi delle urine i valori del fegato non si possono vedere? Il micio come vi dicevo ha quattro anni, sterilizzato, vive in casa ed è sempre stato trattato come un membro della famiglia… per me è come e più di un figlio… ci siamo ridotti quasi in miseria per curarlo e non badiamo a spese per il suo benessere e la sua salute. Solo ho l’impressione di alimentare un business malato, non mi fido dei medici della mia zona perchè delegano sempre tutto a me dicendomi di “fare delle ricerche su internet”.
Scusate se sono stata così prolissa ma temo seriamente per la salute del mio piccolo e non so come porre rimedio a questa situazione.
Attendo Vostra risposta.
Vi ringrazio anticipatamente e auguro buon lavoro.
Grazie

Tipo di consulto: Veterinario Generale
Tipo di problema: Analisi del sangue del gatto ed anestesia

 

 

Risponde il Dott. Salvatore D’Anna, medico veterinario, direttore sanitario del Centro Polifunzionale Veterinario “Domitio” e del canile “Arteinsieme”(Caserta –Napoli) . Per contatti diretti, mail [email protected]

 

 

La fiducia nel professionista è alla base del rapporto medico-paziente, se viene a mancare può essere controproducente per ogni eventuale terapia. Le cure medicinali, soprattutto se di notevole durata, possono sicuramente affaticare l’organo ed innalzare i valori epatici. Sospendere la terapia, unitamente alla somministrazione di integratori, può far tornare quei valori alla normalità, lì dove non ci sia stato un danno effettivo al fegato. Se il gatto non ha alcuna sintomatologia clinica, oltre all’accertata atopia, può benissimo posticipare gli esami di controllo, tenuto conto del carattere non proprio collaborativo del paziente.
Spero di esserle stato in qualche modo di aiuto.

Distinti saluti,
Dr Salvatore D’Anna

Leggi qui tutte le risposte del Dott. Salvatore D’Anna medico veterinario

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>