Gatti e albero di Natale, come regolarsi

di Valentina Commenta

Il Natale si avvicina e per coloro che posseggono un gatto diventa importante pianificare la convivenza più difficile che un felino possa avere: quella con l’albero di Natale. Di solito questo binomio viene considerato praticamente inconciliabile, dato che il fascino che l’albero ha sui gatti è qualcosa che di solito si conclude con il suddetto o le sue palline a terra.

Scegliere l’albero giusto

Tutto dell’albero di Natale attira il gatto all’arrampicata: gli aghi, le decorazioni, le palline: tentare di dare vita a un albero che sia in grado di sopportare gli attacchi del felino diventa basilare. La prima cosa da fare è scegliere l’albero più giusto da inserire in una casa con dei gatti: questo di solito significa scegliere degli alberi finti e non degli alberi veri che possono risultare irritanti nel momento in cui il gatto decida di masticare gli aghi. Il consiglio è quindi quello di optare per un albero di plastica e possibilmente di piccole dimensioni: in questo modo si evitano sia problemi di eventuali cadute rovinose sia problemi di avvelenamenti dati dall’acqua necessaria a tenere in vita l’albero.

Per dare vita a un albero resistente a un gatto si ha necessità di selezionarne uno con una base molto forte e resistente: questa tra l’altro dovrà essere coperta per evitare di lasciare in vista eventuali pesi e cavi elettrici che il gatto potrebbe aver voglia di rosicchiare perché attirati dal loro colore o dalla loro posizione. Parlando di posizione, per l’appunto, bisogna sceglierne una che consenta di avere abbastanza spazio libero intorno in modo tale che il gatto non ci possa salire: bisogna quindi scegliere uno spazio che non abbia mobili o mensole vicine e soprattutto che dia la possibilità di chiudere la stanza dove si trova di notte.

Abituare il gatto alla presenza dell’albero

Ciò che si dovrebbe fare una volta scelto l’albero è quello di abituare il gatto alla sua presenza: questo si traduce nell’attendere prima di eseguire la decorazione dell’albero: in questo modo il felino ha la possibilità di annusare ed esplorare l’intruso alberato e il padrone avere tempo di tentare d’insegnare allo stesso a non saltare sopra a l’albero. Per evitare che questo lo attacchi è possibile, se si è optato per un albero finto, di aggiungere nelle sue vicinanze dell’olio di citronella o degli spray agli agrumi, capaci di tenere lontani i gatti per via del loro odore.

Infine, ma non per importanza, è necessario scegliere bene gli ornamenti da appendere all’albero di Natale, optando per quelli che non posseggano scintillii particolari, bagliori o penso lamenti di sorta che potrebbero attirare l’attenzione del micio. Da evitare totalmente la neve artificiale perché tossica.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>