Freddo e maltempo, vademecum Enpa per gli animali

di Fabiana Commenta

Che siano domestici o selvatici, anche gli animali sentono freddo e in occasione dell’ondata di gelo che sta investendo in questi giorni l’Italia, è sempre consigliabile tenere a mente il vademecum Enpa che suggerisce tanti consigli per aiutare gli animali selvatici ad affrontare il freddo e per rendere più confortevoli le giornate per i nostri animali domestici. 

8 motivi gatto trema, freddo,

Animali domestici

  1. Non teniamoli fuori al freddo! Quando le temperature si abbassano, il calore della casa e l’amore della famiglia sono molto importanti. Se proprio non potete farlo, offrite loro un luogo caldo e riparato, lasciando coperte nella cuccia. Attenzione all’acqua in giardino:  in inverno congela, cambiatela spesso, almeno 2 volte al giorno mattino e sera quando portate il cibo. Non escludeteli mai e trovate il tempo per una passeggiata o per farli giocare per non lasciarli mai soli. 
  2. Proteggete i vostri cani e limitando la loro permanenza su neve e ghiaccio durante le passeggiate: le basse temperature possono causare principi di assideramento anche per loro. 
  3. Attenzione anche agli sbalzi di temperatura che possono causare malanni; anche in questi casi, alla comparsa dei primi sintomi, è opportuno rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. 

RICORDIAMO A TUTTI CHE DETENERE UN ANIMALE ALL’ESTERNO, AL FREDDO, SENZA UNA PROTEZIONE POTREBBE CONFIGURARE IL REATO DI MALTRATTAMENTO: CHIUNQUE ASSISTA A TALI EPISODI PUO’ CONTATTARE SUBITO LE FORZE DELL’ORDINE.

Preoccupiamoci anche degli animali randagi, offriamo loro cibo e riparo, mettiamoli in sicurezza in ogni modo possibile. 

Per gli animali selvatici

  1. Mai dimenticarsi dell’acqua! Lasciamo una ciotolina con acqua tiepida e pulita, in modo che possano trovare da bere. Per gli uccelli, la pulizia è importantissima per il piumaggio e quindi per isolarsi dal freddo. Per questo lasciamo loro fare il bagno in un contenitore come un basso portavasi.
  2. Gli uccelli possono avere serie difficoltà a trovare il cibo dopo le nevicate. Possiamo aiutarli  con delle mangiatoie di emergenza! Basta lasciare del cibo a terra o “appeso” in delle apposite reti – molti negozi le vendono già pronte per l’uso. Attenzione però a farlo nel rispetto dei condomini.
  3. Tra gli alimenti più indicati ci sono: le arachidi non salate, i semi di girasole e di zucca, le piccole granaglie, il miglio… E’ possibile usare, specie per gli insettivori, anche il cibo per cani e gatti, la frutta fresca e la frutta secca. Da evitare invece, il pane e i prodotti da forno.
  4. In campagna e nei giardini è utile anche togliere la neve da sotto gli alberi, lasciando così del terreno libero: ne trarranno beneficio molti animali.
  5. Per il ritrovamento di un animale selvatico in difficoltà, contattare i carabinieri Forestali, e consegnarlo presso un centro recupero fauna autorizzato (la detenzione di tali animali, oltre che vietata, necessita di cure specifiche). Ovviamente per gli animali di grande taglia, specie se ungulati o mammiferi come volpi, attendere il soccorso del personale specializzato in quanto necessitano di mani esperte per poter essere maneggiati.

 

VADEMECUM ENPA PER GLI ANIMALI SELVATICI

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>