ENPA, gli amici non si comprano, si adottano

di Fabiana Commenta

Gli amici non si comprano, si adottano consapevolmente. 

Questo è l’ennesimo appello lanciato da ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali in occasione del Natale 2018 con un video realizzato alla vigilia delle feste. 

Quattrozampe in fiera a Milano

La consuetudine si è ormai tristemente consolidata da anni: a Natale si pensa di regalare un animale domestico, un cane, un gatto, ma passa l’euforia del momento gli amici a quattro zampe cominciano a essere un peso. 

Nella migliore delle ipotesi vengono scaricati in un canile o in un gattile, nella peggiore vengono abbandonati in strada. 

Non solo cani e gatti fanno una fine del genere però, ci sono anche tartarughe, pesci, piccoli roditori, conigli, acquistati in negozio o dagli allevatori. 

Non tutte le compravendite di pet sono illegali, ma il traffico illegale viene incentivato dalla prospettiva di realizzare guadagni facili. Un danno doppio sottolinea Enpa, visto che gli animali non solo vengono abbandonati, ma finiscono anche per alimentare il commercio illegale.

Un commercio fatto di crudeltà spregevole con i cuccioli che vengono sottratti alle mamme prima dello svezzamento, obbligati a viaggi estenuanti per migliaia di chilometri, senza vaccinazioni o cure veterinarie necessarie. 

Molto spesso il viaggio si traduce nella morte dell’animale. 

L’appello dell’Enpa che si rinnova anche quest’anno invita non ad acquistare un amico a quattro zampe, ma ad adottarlo. Adottare è un gesto d’amore che contribuisce a regalare gioia a un altro essere vivente. 

Ma anche l’adozione deve essere un atto assolutamente consapevole: mai lasciarsi prendere dall’entusiasmo del momento. Prima di adottare è bene capire se il nuovo arrivato potrà essere curato e seguito dalla famiglia. 

LAND ROVER E OIPA, LA CAMPAGNA DI ADOZIONE DEGLI ANIMALI

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>