Emangiosarcoma cane, operazione pericolosa? Veterinario risponde

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario
Salve, il mio cane corso metà rottweiler di quasi 12 anni é stato operato 2 giorni fa per un mastocitoma nella zona perianale, non ha metastasi e le analisi del sangue sono nella norma a parte i valori del fegato leggermente alterati. Tuttavia durante l’intervento gli é stata eseguita anche un ecografia appunto per trovare eventuali metastasi, questa ha evidenziato nella milza, riporto testualmente dal referto ” Organo megalico con una voluminosa neoformazione di forma ovoidale posta sulla coda.

cane emangiosarcoma

La lesione presenta aspetto misto con una evidente componente fluida ( corpuscolata ) diametro 10 cm” Tale formazione spinge sulla vescica che risulta piccola e compressa. É stata eseguita anche una radiografia toracica che non ha rivelato la presenza di metastasi. Anche il fegato risulta nella norma con presenza moderata di fango biliare. Il veterinario mi ha detto che si tratta di emangiosarcoma, che conviene operare perché potrebbe rompersi, vorrei un vostro parere a riguardo, ho letto che anche operando le aspettative di vita sono brevi, non so che fare, l’operazione é rischiosa? cosa comporta dopo nella vita del cane? Vorrei solo farlo soffrire il meno possibile. Attendo fiduciosa una vostra risposta, grazie anticipatamente.

 

 

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema probabile emangiosarcoma nel cane

Risponde il Dottor Fabio Valentini Medico Veterinario, fondatore e direttore sanitario di ONCOVET un servizio di oncologia offerto nelle regioni Lazio, Toscana, Marche, Sicilia. Per contatti diretti
Mail: [email protected]
www.oncovet.it

Salve, premetto che tutte le indagini diagnostiche vanno fatte PRIMA di operare qualsiasi tumore e non DOPO… Se infatti si fosse eseguito questo iter si sarebbe potuto decidere di eseguire entrambi gli interventi in un’unica seduta anestesiologica ottimizzando il tutto. A parte questo, l’emangiosarcoma è una possibilità ma non è detto che lo sia, solo l’esame istologico è in grado di emettere la diagnosi definitiva. Esistono infatti anche patologie benigne (emangiomi, ematomi, etc) che si presentano in maniera analoga ma hanno prognosi favorevole. Consiglio sicuramente di valutare le condizioni di operabilità ed eventualmente procedere e fare l’esame istologico. Oggi, con le moderne apparecchiature, rimuovere l’intera milza, è diventato un intervento estremamente rapido e sicuro.
Cordialmente
Fabio Valentini

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Fabio Valentini medico veterinario

 

Per approfondimenti su questo tema, leggere qui:

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>