Cosa fare se il cane soffre di chinetosi

di cinzia iannaccio Commenta

Cosa fare se il cane soffre di chinetosi? Il mal d’auto o anche cinetosi è un problema comune anche nel mondo animale. Lo sa chi in questi giorni ha sperimentato il viaggio in macchina con il proprio cane ed ha dovuto fermarsi ripetutamente per i malori del compagno di viaggio. Soprattutto però ne sono a conoscenza coloro che per vari motivi hanno dovuto spostarsi in auto con un cucciolo di cane anche per brevi percorsi. La chinetosi, colpisce ad ogni età, ma più il cane è giovane e maggiore è la possibilità che ne soffra.

I sintomi sono i quelli classici che caratterizzano anche il mal d’auto degli esseri umani:  visibilmente il cane dimostrerà sensazione di malessere generalizzato, salivazione eccessiva, agitazione, affanno e… vomito. Bisogna prestare attenzione anche al comportamento del proprio animale domestico prima di salire in macchina. Se non vuole o comunque si dimostra nervoso, può dipendere dal fatto che soffre di mal d’auto, anche se magari non è mai arrivato al vomito e dunque ad una esplicazione del malore e della nausea!

Come per noi bipedi e soprattutto per i bambini (che maggiormente ne soffrono) esistono rimedi e farmaci da somministrare prima della partenza, che il vostro veterinario potrà consigliarvi al meglio. Numerosi sono anche gli accorgimenti a cui ricorrere per rendere il viaggio meno spiacevole possibile. Quali? Aprire i finestrini per permettere una maggiore circolazione di aria fresca, guidare in modo costante e tranquillo, evitando sballottamenti, fare regolari soste durante i viaggi lunghi, per permettere al cane di sgranchirsi e riprendersi un pochino dal malessere, portare in macchina un oggetto giocoso affinché il cane possa distrarsi. Appena arrivati a destinazione è buona norma tranquillizzarlo e condurlo a fare una bella passeggiata a sei zampe, in modo che comprenda che la sofferenza è stata utile a qualcosa e soprattutto, è finita! E’ buona norma per chi opta per un cucciolo, di abituarlo alla macchina sin dai primi periodi, con viaggi brevi e costanti. Altri suggerimenti? La parola passa a voi.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>