Coronavirus, Lav propone bonus per padroni cani e gatti

di Valentina 1

La Lega Antivivisezione propone la creazione un “Animal Social bonus” per le persone in stato di necessità che posseggono un cane o un gatto: un buono di 200 euro per ogni cane e di 100 euro per ogni gatto iscritto all’anagrafe, in modo tale da poter aiutare questi padroni a prendersi cura dei propri animali anche in un momento difficile come questo a causa dell’emergenza coronavirus.

aiuti per cani e gatti in difficoltà

Misure economiche e fiscali per aiutare i padroni

Non solo:  tra le proposte dell’associazione vi è anche una “Social Card” per le adozioni e la proposta di modifiche fiscali inerenti l’IVA, portando quella degli alimenti per animali dal 22% al 4%. La pandemia di covid-19 ha senza dubbio generato in Italia una crisi economica non indifferente che ha colpito tutti i settori in maniera indiscriminata e che sta mostrando le sue conseguenze anche nel mercato relativo agli alimenti e alle cure degli animali: i padroni, già in difficoltà in merito alla propria sopravvivenza, stanno incontrando difficoltà importanti nell’assicurare ai propri amici a quattro zampe tutto quello di cui necessitano. E’ per questo motivo che la LAV sta spingendo affinché i 7 milioni di cani e 7,5 milioni di gatti che sono parte integrante delle famiglie italiane possano essere aiutati in questo modo.

L’associazione, all’interno nella nota con la quale propone questi cambiamenti e queste iniziative, non ha mancato di sottolineare come nel corso dell’isolamento sociale dettato dalla pandemia i cani e gatti, così come tutti gli altri animali domestici presenti in Italia, siano stati un aiuto primario nel mantenere il più possibile integra la stabilità psicologica della popolazione. Un effetto ottenuto non solo per via della possibilità che questi animali davano ai propri padroni di lasciare l’abitazione per portarli a spasso, ma per via di quell’affetto incondizionato che solo cani e gatti sanno dare è che nella maggior parte dei casi si trasforma in un sostegno psicologico per il padrone in difficoltà.

Cani e gatti patrimonio da preservare

lav propone bonus per cani e gatti

Un discorso che non si può che condividere se si pensa ai mesi passati e quanto gli amici a quattro zampe siano stati fondamentali con la loro presenza. Sottolinea la LAV in una nota ufficiale:

La loro presenza testimonia una scelta di vita consapevole da parte di 4 persone su 10, tanti sono gli italiani che ne hanno accolto almeno uno in famiglia. Le proposte arrivano dopo aver gestito oltre 15mila richieste di aiuto durante la prima fase dell’emergenza e aver fornito assistenza diretta grazie a un’ambulanza veterinaria e oltre 150 volontari sull’intero territorio nazionale.

Entrando nello specifico delle proposte Animal social bonus e Quattro zampe Social Card la richiesta al Governo che “vengano inserite nella conversione del Decreto Legge Rilancio Italia”.

Commenta!

Commenti (1)

  1. Salve ho un gatto di 8 kilogrammi
    Si chiama Cicci ed a 3 anni e l’abbiamo preso all’associazione che stà a largo Argentina a Roma
    Grazie mille
    3207623434
    Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>