Cani obesi, boom negli USA

di Redazione Commenta

Negli USA l’epidemia di obesità dilaga. Tra gli adolescenti, nei bambini, tra gli adulti, nella popolazione anziana. E non risparmia nemmeno gli animali domestici. Gatti e cani in primis.
All’indomani della fine delle feste, scatta il contrattacco e iniziano dunque le diete dimagranti, sia per i quattro zampe che per i bipedi.

E probabilmente per il cane è anche più semplice resistere alla tentazione di sgarrare dal menu ipocalorico concedendosi degli strappi al regime alimentare ferreo. Questo perché, ovviamente, siamo noi a riempirgli la ciotola e a controllarne l’introito calorico e non c’è certo il rischio che apra il frigo per dare sfogo alla golosità repressa.

Umani e cani non sono certo uguali dunque, eppure c’è chi ha pensato di applicare lo stesso programma per la perdita di peso riservato ai duezampe anche ai cani. Negli States, The Biggest Loser, il noto reality show che vede la partecipazione di Alison Sweeney, si sta occupando anche del peso dei tuttozampe, realizzando programmi dietetici per cani in sovrappeso e obesi.

I pazienti certo non mancano, pare infatti che negli Stati Uniti i cani obesi siano 35 milioni.
La Sweeney ha iniziato ad occuparsi del problema quando il veterinario della sua cagnolina, un Boston Terrier, le ha comunicato che il cane doveva dimagrire.

“Ho capito che non stavo prestando attenzione alla salute del mio cane”, ha spiegato in un’intervista.

Più della metà dei cani negli Stati Uniti sono in sovrappeso, secondo l’Association for Pet Obesity Prevention, che fu fondata proprio per combattere il problema.

L’obesità negli animali provoca gli stessi problemi che causa negli esseri umani: aumenta il rischio di malattie cardiache, di ammalarsi di alcuni tipi di cancro, di diabete di tipo 2 e crea problemi alle articolazioni.
I cani ingrassano soprattutto a causa degli avanzi di cibo che gli vengono dati. Un pezzetto di formaggio per un cane è ipercalorico. E’ bene dunque evitare di dare al cane gli avanzi, controllare le porzioni ed assicurarsi che il cane faccia abbastanza esercizio fisico.

[Fonte: Reuters]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>