Cani in crociera: condizioni di trasporto

di Redazione 7

cani in crociera

Con la primavera si inizia a pensare a dove trascorrere le proprie vacanze estive e la crociera è sempre una soluzione molto apprezzata dalle famiglie italiane. Pensate a quanto sarebbe bello se si potesse andare in vacanza in crociera con il proprio animale domestico: trascorrere con lui delle bellissime giornate alla scoperta di tanti posti nuovi ed interessanti! Oggi ci occupiamo proprio di questo, della possibilità di portare i cani in crociera, analizzando le condizioni di trasporto delle maggiori compagnie di trasporto marittimo. Iniziamo con MSC crociere, che nel suo regolarmento prevede che:

Non sono permessi a bordo animali o uccelli, fatta eccezione per cani guida assegnati a Passeggeri disabili e previo il rilascio, al momento dell’acquisto del Biglietto, di un consenso separato del Trasportatore. Il Passeggero sarà responsabile di tali cani a tutti gli effetti. Gli animali, anche se domestici, non sono ammessi a bordo in nessuna circostanza senza il rilascio di un permesso scritto da parte del Trasportatore. In caso di mancato rispetto di tale disposizione, qualsiasi animale portato a bordo verrà sequestrato e ne sarà disposto lo sbarco nel porto di scalo successivo a spese del Passeggero.

Lo stesso si legge anche nel regolamento della compagnia Costa Crociere e di quello della società Royal Caribbean, che precisano entrambi che la presenza di animali di qualsiasi specie e taglia non è consentita a bordo delle navi: l’unica eccezione vale per gli animali di servizio per ospiti ipovedenti. Insomma pare proprio che sulle navi da crociera non vogliano i nostri piccoli amici pelosi. Come fare allora? Purtroppo non è possibile agire diversamente, a meno che non siate in possesso di un permesso scritto da parte della compagnia di trasporto: oppure potete scegliere di effettuare un viaggio con compagnie che prevedono espressamente il trasporto di animali domestici, come la Cunard. Se avete effettuato una crociera o una vacanza insieme al vostro pets, segnalatecelo!

Foto credits: Thinckstock

Commenta!

Commenti (7)

  1. Credo che sia una vergogna che il mio cane di piccola taglia ,tra l’altro ,non possa salire su una nave da crociera… Senza i miei amici a quattro zampe io non parto

    1. brava Daniela!

  2. Trovo che sia assurdo! Il mil cagnolino prsa solo 3 chili, lo porto con me ovunque: traghetto, arreo, treno main ccrociera non posso.
    Perché non allestire apposite aree a loro dedicate a bordo?

  3. Spesso i ns. amici a quattro zampe sono rifiutati a causa dei loro proprietari maleducatissssimi , non riescono a rispettare le regole nel giardino del proprio condominio figurati in posti aperti !! Se non ci vogliono è solo colpa dei maleducati !! Ho un cane di 3 kg. E non posso fare una crociera ;o(( Speriamo che qualcuno cambi le regole . Baci a tutti

  4. Che schifo…. che vergogna non lascero mai la mia piccolina per una schifo di crociera del cavolo

  5. Salve nn capisco perché tutte le compagnie non creano una nave per solo chi vuole portare il proprio tesoro, cioè la mia chihuahua di nemmeno 2 kili e assurdo non capisco come mai ancora nn lo abbiano fatto…e poi volevo dire che è assurdo che in una compagnia come la Cunard li accettano ma a condizioni spaventose tipo come se portarsi il cane in ospedale puoi vedere il tuo cane facendo visite tre volte al giorno un ora a volta e sono in delle gabbie poverini altro che vacanze vergogna meglio nn andare.

  6. Con tutto lo spazio che hanno a disposizione basterebbe creare un giardino pensile e delle cabine pet…e limitare gli spazi del passeggio…per il resto scendono a terra con i padroni …ma sono troppo ottusi per aprire tanto la visuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>