Cani dentro e fuori, via libera ai pet in carcere

di Redazione 2

Animali in carcere per aiutare i detenuti, attraverso la pet therapy e corsi professionali per diventare dei dog sitter, una volta usciti dalla struttura carceraria. Si tratta del progetto Cani dentro e fuori, realizzato presso il carcere di Bollate: i detenuti ospiti della struttura, potranno seguire corsi per diventare dog sitter, dog walker e dog-daycare riconosciuti, con regolare attestazione, per aprire una propria attività una volta scontata la pena.

Cani dentro e fuori

Ma non solo: questo percorso di reinserimento sarà strutturato su un modello innovativo di educazione assistita con animali, che costituirà per i detenuti anche una vera e propria esperienza di pet therapy, senza dubbio fondamentale per chi è ristretto da molto tempo senza contatti con il mondo esterno. La cosa innovativa è che i cani coinvolti nell’intervento saranno ex-randagi ospiti di canili o rifugi, sottoposti a percorsi di rieducazione e socializzazione, da parte di personale qualificato.

La  pet therapy rappresenta un’occasione unica non solo per le persone detenute, ma anche per i pelosini che potranno anche avere una chance in più per trovare finalmente una famiglia. Federica Pirrone, ricercatrice alla Statale e responsabile del Progetto commenta:

Questa attività si adatta molto bene alla realtà carceraria, perché comprende attività che richiedono un’assunzione di responsabilità da parte della persona e quindi risultano importanti dal punto di vista del trattamento; inoltre interessa figure professionale molto ricercate dal mercato.

Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Scienze veterinarie e sanità pubblica dell’Università Statale di Milano, in collaborazione con il Centro Sportivo Educativo Nazionale, Cani Dentro onlus, il Cercapadrone onlus, associazione impegnata nel monitoraggio del randagismo.

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>