Cane, infezione delle ghiandole perianali

di Redazione Commenta

 ghiandole perianali

Se il vostro amico a quattro zampe spesso si struscia sul pavimento sui tappeti, sfregando la zona posteriore del corpo vicino all’ano, non si vuole grattare o pulire ma può essere che abbia un’infezione delle ghiandole perianali. Si tratta di una zona delicata proprio per la presenza di moltissime ghiandole, e di queste sacche anali che contengono ormoni specifici che vengono emessi ogni volta in cui Fido fa i suoi bisognini.

In sostanza quando il vostro cane fa la cacca, insieme alle feci vengono rilasciate anche queste sostanze, spremute per l’appunto dalle sacche anali: ma se questo sistema non funziona e le ghiandole si infiammano, il cane può sentire fastidio e quindi cercare sollievo strusciandosi su superfici come erba, tappeti o altro che possa grattarlo. In genere ci sono pet che sono più predisposti rispetto ad altri all’infiammazione di queste ghiandole, mentre altri che invece potrebbero anche non soffrirne per tutto il corso della loro vita.

E cosa fare se Fido manifesta questi atteggiamenti? Per prima cosa rivolgetevi al vostro veterinario, che effettuerà la pulizia delle sacche, spremendole: non si tratta di una operazione difficile, che potete fare anche voi stessi, ma senza dubbio è un pochino antipatica per l’amico a quattro zampe, quindi meglio farlo fare ad un esperto. Nel caso in cui le ghiandole perianali non vengano pulite saltuariamente, potrebbero verificarsi delle tumefazione ai lati dell’ano, o nei casi più gravi addirittura ascessi, con emissione di pus o sangue. E ovviamente con un maggior dolore per il cucciolo di casa.

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>