Cane aspetta invano per settimane il ritorno del proprietario (VIDEO)

di Redazione Commenta

Sembra la storia di Hachicko, il cane giapponese diventato simbolo di fedeltà e devozione che per 10 anni andava ad aspettare sempre nello stesso punto di una stazione il suo proprietario morto. Questa storia però si svolge ai giorni nostri e arriva da Houston, Stati Uniti. Un devotissimo pastore tedesco ha aspettato per settimane il ritorno del suo proprietario, purtroppo ucciso in una rapina. Ogni giorno ad attenderlo sul pianerottolo e il senso della sua vita era tutto in questa incessante attesa.

 

Ad Hachicko tanta devozione valse due statue in suo onore e, in anni recenti, un film a lui dedicato con Richard Gere. A questo pastore tedesco, il suo amore incondizionato è valso l’attenzione dell’intero quartiere fino al coinvolgimento della rete televisiva americana Abc, che gli ga dedicato un servizio, e alla risonanza mondiale della storia attraverso i social network.

Purtroppo Hatem Abuharbid, 57 anni,  proprietario del pastore tedesco che ancora non si è rassegnato, è stato ucciso lo scorso 7 febbraio durante una rapina avvenuta nello store dove lavorava. Da quel giorno, il cane ha sostato ininterrottamente sul pianerottolo, davanti alla porta di casa senza volersi spostare, se non altro mosso dal bisogno di acqua e cibo. Scrutava attentissimo ogni auto che passasse e ogni figura umana gli potesse ricordare quella del suo familiare umano. E ogni volta una disillusione. Sconsolato e con gli occhi sempre più tristi, restava comunque in attesa. Finché i vicini di casa non si sono accorti di lui.

Ogni sera seguiva tutte le auto che passavano sulla strada nella speranza di veder scendere il suo padrone, ha raccontato Cassandra Eubanks, una vicina di casa dell’uomo ucciso.

I residenti degli appartamenti intorno hanno cominciato a lasciargli cibo e acqua, ma il cane in principio rifiutava ogni contatto umano. I vicini di casa hanno lanciato via Facebook una richiesta di aiuto.

Sono due settimane che, ogni sera, aspetta il suo padrone. E’ perso, non mangiava. Ci sono volute ore per avvicinarsi al cane, ha raccontato Perez Maranda, una veterinaria che ha accolto l’appello di aiuto lanciato su Facebook dai vicini di casa.

E’ lei che ha spiegato al condominio come occuparsi del cane visto che ha scelto come  nuova ‘casa’ proprio il pianerottolo della palazzina in cui viveva con Hatem. Poi la svolta: la donna ha trascorso ore sul pianerottolo anche con il suo cane, finché è riuscita a convincere il pastore tedesco a indossare un collare e a salire in auto con lei.

Alla fine ce l’ho fatta – ha raccontato rincuorata Perez – Lo terrò a casa mia ancora una settimana, poi lo consegnerò al fratello della vittima che vuole adottarlo.

 

 

Fonte abcnews.go.com

Fonte video youtube.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>