Animali: come curare la pelle

di Redazione 1

Forse non ci avete mai pensato, ma la pelle degli animali è molto sensibile e delicata e va curata come e più di altre parti del corpo, per evitare irritazioni, infezioni o problemi di salute, a lungo andare, ben più seri. E’ vero però che, soprattutto negli amici a quattro zampe, quasi sempre, viene nascosta e protetta dal pelo, ma questo il più delle volte non basta e la cute può soffrire di eccessive sollecitazioni.

Per prima cosa, è indispensabile un controllo generale del cucciolo, sin dalle prime settimane dalla nascita, per verificare che tutto sia a posto, prima eventualmente di chiedere un consulto più approfondito al veterinario. Se, poi, decidete di organizzare un viaggio e portarlo con voi, meglio dare una occhiata prima e anche al rientro, per assicurarsi che stia bene sotto tutti i punti di vista.

Per controllare che la pelle del vostro pet non sia arrossata o maltrattata, scostate il pelo sul dorso, ma anche sulla pancia e sulla zona dell’inguine. Osservate, poi, che non trascorra molto tempo a grattarsi o strofinarsi: eventuali desquamazioni, ma anche forfora, macchie o irritazioni varie, indicano chiaramente che siamo di fronte ad un disturbo dell’epidermide. Non temete, però, potrebbe anche trattarsi di una situazione passeggera, magari dovuta ad una allergia ambientale o alimentare.

Nello stesso tempo, però, mai sottovalutare nulla visto che potrebbe trattarsi di qualcosa di più serio, come delle patologie del sistema immunitario. Non intervenire con il fai da te, in questi casi, meglio chiedere consiglio ad un esperto ed evitare di rendere la situazione più grave del necessario o, al contrario, di sottovalutarla. Qualunque sia la verità, però, non mettetevi in agitazione: le malattie della pelle si possono curare. L’importante è sempre non sottovalutare i sintomi  e in casi di necessità prendere un appuntamento con il veterinario specialista in dermatologia.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>