Perché i cani spostano la ciotola del cibo con il muso?

di Stefano Petrone 2

Leggevo il sempre interessante blog della Donnola Tizia e si pone una domanda che non risolverà la vita di tutti noi ma mi viene fatta soventemente.

Con il mio piccolo cane ho risolto acquistando una ciotola molto pesante, nel giro di una settimana ha capito che non si poteva muovere, purtroppo quando era cucciolo è arrivata la scoperta dell’acqua.

In quella fase il piccolo pelosetto capiva che nella ciotola c’era qualcosa ma, essendo l’acqua trasparente, non la vedeva e prendeva a zampate l’acqua. Fortunatamente per il pavimento questo “periodo” è passato in breve tempo.

Per un cane molto forte la ciotola pesante e ben assestata è un palliativo, si potrebbe procedere insegnandoli che spostare la ciotola non è cosa buona con qualche rinforzo positivo, ma perché succede tutto questo?

Bisogna salire sulla macchina del tempo e recarsi nei tempi in cui i canidi non erano ancora stati contaminati dalle mani dell’uomo, dopo l’uccisione della preda il lupo si chiedeva se la preda poteva essere ancora viva, come fugare il dubbio?
Semplice, scuoterla ed aspettare un’eventuale reazione.

La spiegazione che ritengo più idonea è quella della sopravvivenza. Il canide ha dimostrato più volte di essere un animale molto opportunista nella catena alimentare, basta vedere la iena oppure i lupi in tempi di magra che si cibano anche di animali morti in natura o uccisi da altri predatori.

Quindi nel lupo arriva presto, anche per esperienza, il ragionamento che se la preda, oramai cibo, è nascosta più difficile sarà per gli altri predatori impadronirsene ed arrivare ad un possibile conflitto con un altro predatore.

Un’altra opinione prende spunto dai periodi di carestia, se il vostro Fido non sposta la ciotola ma sposta il cibo al suo interno potrebbe farlo per cercare un luogo sicuro dove nasconderlo per poi tirarlo fuori nei momenti in cui la caccia non va a buon fine.

Mi raccomando quando date la pappa al vostro quadrupede seguite il seguente iter:
– chiamatelo e rendetelo partecipe dell’evento, deve capire che siete voi che gli date il cibo
– una sola persona deve dargli il cibo per una questione di sicurezza. Il cane deve capire che il cibo buono viene solo da voi, in modo da ridurre al minimo l’accattonaggio di cibo trovato per terra potenzialmente pericoloso
– il cane non va disturbato durante il pasto, ha 15 minuti dopo di che la ciotola viene tolta e riposta anche con tutto il mangiare dentro nel suo ripostiglio che non dovrà essere accessibile a Fido

Fonte

Commenta!

Stefano Petrone

Laureando in Ingegneria delle Telecomunicazioni, lavoro da anni nel mondo del web, collaboro con alcuni negozi liguri a livello di marketing e scrivo per Seo Italy.
Fin da piccolo ho maturato una passione innata degli animali, specialmente i cani che seguo con tecniche di Pet Coaching.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>