Animali nei circhi, lo stop diventa legge

di Fabiana Commenta

Stop agli animali nei circhi grazie ad una legge: la norma inserita nel riordino del settore dello Spettacolo della Legge del Codice dello Spettacolo n.4652è stata approvata con 265 voti favorevoli e 13 contrari.

lav animali nei circhi

Il regolamento introdotto intende eliminare la presenza di animali nei circhi e nelle attività di spettacolo itineranti e fortemente voluta dalla Lav, Lega Antivivisezione, che ha subito commentato la notizia. 

Dopo decenni di silenzio sul tema da parte di Governo e Parlamento salutiamo positivamente la trasformazione in legge di questo impegno, un importante passo in avanti verso la tutela degli animali e il rilancio di uno spettacolo davvero umano. Anche in Italia non si potranno più utilizzare animali in circhi e spettacoli viaggianti, come già succede in oltre 50 Paesi di tutto il mondo. Sarà un ‘graduale superamento’ e su questo impegno, oggi diventato legge, il Governo in carica o il prossimo dopo le elezioni di marzo, sono tenuti a formulare, entro la fine del prossimo anno, un decreto legislativo.

Dopo la legge però è necessario che gli esperti comincino a vigilare affinché la norma venga rispettata per realizzare in breve tempo il “graduale superamento” della presenza di animali come voluto dalla legge. Tutti gli emendamenti per rendere più rigido l’impegno però sono stati respinti e il rischio secondo gli animalisti è che la formulazione così come è stata approvata possa dar credito ad equivoci consentendo che molti animali continuino a rimanere di fatto all’interno dei circhi. Dunque dopo il riordino, si attende un decreto legislativo del nuovo esecutivo che possa concretamente predisporre i tempi per mettere fine a una situazione del genere.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>