Quattro setter sacrificati per ‘ragioni’ di caccia

Un fatto di agghiacciante crudeltà; un’esecuzione in piena regola. Un cacciatore ha incaricato un amico di battute di uccidere i suoi quattro setter. La ragione? Non servivano più. E’ accaduto nelle campagne di Moncalieri, in provincia di Torino. Ora i due cacciatori sono stati denunciati per il reato di uccisione di animali, in base all’articolo del codice penale che punisce chi per crudeltà o senza necessità cagioni la morte di un animale.

 

 

Terremoto, per gli animali è ancora emergenza

A un mese di distanza dal terribile terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale, non è terminata l’emergenza animali. Operative nelle zone colpite sono l’Enpa che, presente da subito, di animali ne ha salvati quasi mille; la Lav che ha portato a termine un ricongiungimento insperato; la Lega Nazionale per la Difesa del Cane che da giorni assiste famiglie con cani e gatti ma anche animali vaganti, per garantire cibo e medicinali e chiede la collaborazione di tutti.

 

gatto-con-proprieatria-e-volontaria-lav

 

Cani pignorabili? Diciamo no con la petizione #Giulezampe

Gli animali domestici possono essere pignorati proprio come accade per immobili ed oggetti? Pare di si, per lo meno secondo il legislatore italiano, che mostra una scarsissima sensibilità nell’applicare alla lettera una norma, che parifica gli animali ad oggetti inanimati. Il problema è tornato alla ribalta proprio in questi giorni, tanto da essere stata fatta una vera e propria petizione online per cambiare la normativa in merito, o comunque chiedere al Governo un cambio di rotta.

#Giulezampe

Natale di solidarietà per i cani abbandonati

Un aiuto per gli amici a quattro zampe in difficoltà ed un regalo natalizio originale: ecco la proposta dell’associazione Lega Nazionale per la difesa del Cane per queste festività natalizie. Si tratta di eleganti confezioni regalo contenenti delle praline di cioccolato o dei mini panettoni, per un totale di circa una decina di pezzi ciascuna, da scegliere al latte o fondente.Una Natale di solidarietà per i cani abbandonati, un pensiero dolce per voi e per le persone care.

cani abbandonati

FGF Industry sostiene i cani abbandonati

cani abbandonati

BPD Be Proud of this Dress, il brand del gruppo FGF Industry, ha deciso di sostenere la Lega Nazionale per la Difesa del Cane dell’Aquila offrendo in particolare un aiuto per la difesa dei cani svantaggiati e abbandonati, per garantire loro le vaccinazioni e le cure necessarie alla guarigione da gravi patologie. BDP si propone di aiutare i circa 400 cani ospiti del rifugio Cucce Felici dell’Aquila, garantendo il finanziamento del progetto sanitario anno 2012: un progetto concreto di aiuto veterinario, per la prevenzione ed eventuale eliminazione dei parassiti intestinali e delle principali patologie canine, malattie che purtroppo i cani di canili e rifugi tendono a contrarre con maggiore facilità.

Salvati due cuccioli di cane abbandonati in autostrada

Ogni tanto le buone notizie ci vogliono: si è conclusa ieri in maniera estremamente positiva una vicenda di abbandono di cani sull’autostrada. Il recupero è stato complesso e lungo: la storia dei due cuccioli è iniziata a metà agosto, quando dei padroni incivili li hanno lasciati in prossimità del casello autostradale Castel del Lago – Benevento,  sull’autostrada A-16 Napoli-Bari, in un luogo quanto mai pericoloso, per gli animali oltre che per gli automobilisti.

Razza bastarda, cani randagi nel calendario 2010 firmato Oliviero Toscani

razza_bastarda_toscaniLo conosciamo per le sue campagne pubblicitarie e di sensibilizzazione shock, provocatorie fino al limite del concepibile e forse per questo tremendamente efficaci: il fotografo Oliviero Toscani stavolta ha messo lo zampino nel calendario 2010 a favore della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Razza bastarda, questo il nome dei dodici mesi all’insegna di visi di animali abbandonati a sè stessi, rifiutati.

Un calendario adatto a chi un cane ancora non ce l’ha. Proprio perchè certe immagini possano scuotere le coscienze di chi vuole adottare un amico a quattro zampe e non pensa ai canili sovraffollati o ai cani che muoiono di stenti o investiti ai bordi delle autostrade. O anche per chi non pensa proprio a prendere con sè un cane ma di fronte alla pietà che suscitano questi occhioni sbarrati potrebbe presto convincersi.