Natale ed animali domestici: cosa c’è da sapere

Festeggiare il Natale con la famiglia sottintende dare vita a celebrazioni che comprendano anche i propri animali domestici: quando la festa si avvicina è opportuno incominciare ad organizzarsi in maniera adeguata al fine di assicurare anche ai nostri amici a quattro zampe (e non solo) un periodo felice privo di stress. Ma come fare?

cani e gatti a natale

Dai pets auguri di Natale tutto l’anno (VIDEO)

Gli auguri di Natale più veri e sentiti arrivano dai pets: gatti, cani, ma anche altri animali, in una video compilation dove ci sono un po’ tutti sotto il vischio a scambiarsi amorevelezze. Per loro Natale è ogni giorno dell’anno, perché sanno vivere emozioni integre e pure, aderiscono alla vita con spontaneità, gioia e naturalezza. E guardate un po’ come mettono in circolo l’amore…

 

10 pets che non digeriscono il Natale (FOTO)

Non per forza il Natale deve essere tutto bontà e svenevolezze. Non tutti vivono lo spirito delle feste con entusiasmo. Un esempio facile-facile? I nostri animali domestici, specie se ‘martoriati’ per nostra stessa mano, pur di farli partecipare, secondo le nostre teste, al clima natalizio, addobbati dunque in tutti i modi, trasformati in renne, elfi e compagnia bella, spesso non vedono l’ora che tutto ciò passi al più presto come le 10 immagini di questa fotogallery mostrano platealmente!

 

naso-di-cane-in-albero-natale

 

10 cani conciati per le feste (FOTO)

I nostri carissimi cani, volenti o nolenti, partecipano nei modi e nelle forme più stravaganti ai festeggiamenti natalizi. Qualche volta li scopriamo trasformati in aiutanti di Babbo Natale, oppure assumono la foggia di strani folletti. In qualche caso diventano renne di scorta. Se non indossano luminarie, addobbi, o cappelli augurali, addirittura possono trasformarsi in alberi di Natale. Vi diamo un assaggio in 10 immagini di questa curiosissima sindrome da ‘è Natale in ogni cuore figuriamoci se non lo è in cuor di cane, dunque vestiamoci e trasformiamoci’, che colpisce, chi più chi meno, tutti i familiari umani dei quattro zampe!

 

babbo natale scontroso

Cani e gatti, 5 modi per ridurre lo stress natalizio (FOTO)

Le vacanze natalizie sono alle porte, il che equivale a dire inviti, raduni familiari continui e interminabili, impegni a dismisura. Il rovescio della medaglia può, notoriamente, essere un certo malessere che non risparmia nessuno. Se siamo stressati noi in queste giornate tanto festose quanto intense, possono esserlo o diventarlo anche i nostri familiari a quattro zampe che risentono dei nostri umori e del clima frenetico. Potrebbero diventare ansiosi, sviluppare problemi di comportamento, agitarsi. La soluzione è trovare del tempo per provvedere ai bisogni sociali, fisici ed emotivi del vostro animale domestico. Ecco cinque semplici modi per gestire lo stress del vostro animale domestico in questi giorni.

 

Aspettando di aprire i regali

 

Il coniglio e le feste di Natale

Coniglio feste di natale

Le feste di Natale sono alle porte, anzi ormai campeggiano in tutte le case alberi di Natale, presepi e pacchetti vari. Che ne pensa il vostro coniglio? Diciamocelo chiaramente queste feste piene di luci, oggetti sconosciuti al pet e potenzialmente pericolosi, i cambiamenti delle abitudini quotidiane, il chiasso dei cenoni, ecc., non sono propriamente graditi agli animali domestici: diventano un momento di stress molto forte oltre che un rischio per la loro sicurezza. Ecco alcuni consigli per delle feste di Natale a misura di coniglio.

Previsti oltre 2.000.000 di animali in vacanza: i consigli per un soggiorno sereno

cani e gatti in viaggio per Natale

Secondo l’Aidaa, ovvero l’Associazione italiana difesa animali e ambiente, saranno circa due milioni gli animali domestici che durante queste due settimane di feste natalizie seguiranno i loro padroni nelle località di vacanza; di questi due milioni, circa un milione mezzo sono cani e circa 500.000 gatti e altri animali domestici che festeggeranno il Natale fuori casa.

Sempre secondo i dati dell’Aidaa, circa 800.000 di questi animali saranno ospitati nelle strutture alberghiere, mentre gli altri saranno sistemati nelle pensioni per animali; un altro dato molto importante è quello che vede l’aumento rispetto allo scorso anno, del numero degli alberghi che accettano animali come ospiti al seguito delle loro famiglie.

Come far passare un Natale sicuro ai vostri animali

animali e natale

Così come sono piacevoli per noi, le feste di Natale devono essere un periodo sereno anche per  nostri amici animali; forse non ce ne rendiamo conto, ma a Natale aumentano i rischi per la salute di cani e gatti. Qualche esempio? Le luci dell’albero che possono folgorare gli animali, i petardi che li spaventano, le piante tossiche, i peluche dei bambini che possono soffocarli e gli assaggi di dolci natalizi. Per cercare di prevenire questi incidenti l’Enpa, l’Ente Nazionale per la Protezione Animali, ha stilato una lista di suggerimenti utili per un Natale sereno per animali e uomini.

Nei giorni scorsi abbiamo già affrontato l’argomento delle piante tossiche per gli animali, e dei pericoli che si possono nascondere dietro lo scintillio dell’albero di Natale; oggi affronteremo il capitolo degli “assaggini”; forse non tutti sanno che anche pochi milligrammi di cioccolato possono essere letali per gli animali, quindi, se volete che i vostri animali festeggino con voi, comprate i dolci adatti a loro, pur prestando attenzione a non esagerare nelle porzioni.

I cibi “umani” non sono sempre salutari per gli animali: ossa, cibi fritti, retine degli arrosti possono provocare indigestioni e soffocamenti. L’Enpa suggerisce di stare attenti ad eventuali sintomi di malessere e di tenere a portata di mano il numero del pronto soccorso veterinario.