USA: tutto pronto per i soccorsi cinofili verso Haiti

di Claudia Commenta

Cani Haiti1

Dopo aver letto questo breve articolo su La Stampa, estratto da La Zampa, e con annessa fotogallery non potevo far altro che riportarlo qui e mostrarvi anche queste bellissime foto, visto che i nostri amici cani si dimostrano sempre indispensabili nella nostra vita, anche in momenti così estremamente difficili e apocalittici, purtroppo, come quando si parla di ciò che è successo ad Haiti.

Abbiamo sottolineato tante volte, rispetto ad alcune razze canine, le loro qualità speciali nell’aiuto degli esseri umani, ed ecco che anche quando si tratta di aiuti internazionali per chi subisce un disastro del genere che spuntano fuori i cani da soccorso, estremamente abili a ritrovare le persone sommerse sotto le macerie. Baxter, il Golden Retriever che La Zampa ci mostra in queste foto, ha una storia che rende il suo intervento ad Haiti ancora più speciale. Questo cagnolone fu infatti ritrovato randagio da una coppia californiana nel 2006.

I signori Jones decisero poi di portare questo cane da una veterinaria del National Disaster Search Dog Foundation (SDF). Baxter si dimostrò particolarmente abile durante l’addestramento e dimostrò anche di avere caratteristiche superiori alla media per le ricerche. Infatti nel marzo 2007, una volta finito l’addestramento, venne assegnato al vigile del fuoco che vediamo con lui nelle immagini, il signor Gary Durian. Questa coppia è diventata magica, infatti Gary e Baxter sono stati impegnati in numerose ricerche, ad esempio dopo gli uragani Ike e Gustav, così come in moltissimi salvataggi per numerosi incidenti avvenuti in California. Adesso li vediamo pronti a partire per Haiti.

Infine nelle altre foto, che ci mostra sempre La Stampa in una delle sue prime pagine on line dedicate ad Haiti, tratte dal sua rubrica La Zampa, possiamo ammirare anche un altro cagnone nero, Cadillac, pronto per la partenza per Haiti, e nell’ultima foto ecco anche alcuni cani della marina messicana pronti anche loro per essere imbarcati in aereo e raggiungere Haiti.

Siamo più che sicuri che tutti questi cani saranno perfettamente in grado di aiutare i soccorsi umani in queste imprese e speriamo possano salvare molte vite umane.

Fonte e foto: LaStampa.it e LaZampa.it

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>