Gatti obesi: il video di Skinny che pesa 20 chili

di cinzia iannaccio 1

gatto obeso videoOggi vi raccontiamo la storia di Skinny, una splendida gatta di 5 anni. A differenza di quello che si possa pensare dal nome, che in inglese significa “magro”, smunto, scheletrico, la micia in questione soffre di una grave obesità: pesa 41 libre, circa 20 chili. Una stazza che le rende difficile anche di muoversi. Skinny è in cerca di una casa e siamo certi che la troverà al più presto, visto che le richieste di adozione stanno arrivando da ogni angolo del mondo, da quando, pochi giorni fa è stato lanciato un appello per lei.

Il tutto accade a Dallas, negli Stati Uniti. La gatta è stata trovata abbandonata nel giardino di un rifugio per animali, il Richardson Animal Services. Un atto di pietà da parte di chi ha deciso di disfarsene. Gli operatori del centro hanno provveduto subito a fare i dovuti accertamenti sulla salute del felino che è risultato in buone condizioni, nonostante il suo peso eccessivo ed il diabete correlato. Ora ha bisogno di una famiglia come di un drastico cambio dello stile di vita che cominci con una dieta equilibrata e poco a poco anche del movimento. Ma la struttura lo affiderà solo alle persone giuste, anche se questo comporterà molto tempo.

La gatta obesa infatti necessita di cure molto particolari e quindi ha bisogno di tempo dedicato: alimentazione corretta, visite costanti dal veterinario per controllare danni dovuti al peso, come l’insufficienza epatica o problemi articolari, ma soprattutto va aiutata a pulirsi: vista la mole, Skinny è oggettivamente impedita nello svolgere anche le azioni più semplici. Non sono belle notizie quelle che riguardano un gatto in tali condizioni. Certo è che fa piacere sapere che sono in molti a volersi prendere cura di lei. Tra l’altro è molto bella col suo splendido manto rosso. Guardate il video.

Non ricorda Garfield? E’ infatti con questo soprannome che la chiamano amorevolmente gli operatori del rifugio dove è stata accolta.

Foto: Thinkstock

Fonte: Dailymail

Commenta!

Commenti (1)

  1. Vermente “bestiale”… e mi riferisco a chi prima di abbandonare la gatta ha pensato bene di farla ingrassare in questo modo mostruoso. Un gatto che non è più un gatto. Che rabbia che mi fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>