Silvio Berlusconi sceglie la Pasqua vegana e salva 5 agnellini

di Fabiana Commenta

Silvio Berlusconi? Scende in campo e dice no alla mattanza degli agnellini e dei capretti: l’ex Cavaliere sceglie una Pasqua vegana e si adopera per difendere gli agnellini dal pranzo pasquale.

AGNELLI, PASQUA

I cinque fortunati agnellini, quattro femminucce e un maschietto, sono scampati a morte certa, e sono stati sottratti da alcuni volontari per esplicita richiesta di Silvio Berlusconi. 

Adesso saltellano allegri e spensierati nel parco di Villa San Martino dove vivono insieme ai molti altri animali che popolano la proprietà di Berlusconi che si è schierato a sostegno della lotta per l’abolizione del tradizionale pranzo a base di agnello.

Le foto e un video girato ad hoc, sono state pubblicate sul profilo Facebook dell’on. Michela Brambilla di Forza Italia, fedelissima di Berlusconi e presidente della Lega italiana difesa animali e ambiente, da sempre impegnata nella difesa per gli animali: si vede anche l’ex Cavaliere intento ad allattare con un biberon un agnellino per sensibilizzare i cittadini a dire no alla mattanza degli agnelli per Pasqua e accanto a lui la compagna Francesca Pascale.

FATE COME LUI! HA SALVATO CINQUE AGNELLINI DALLA STRAGE PER IL PRANZO DI PASQUA!

Scrive Michela Brambilla accanto alla foto di Berlusconi che allatta amorevolmente uno degli agnellini (si dice siano cinque, ma nel video ne appaiono tre).

SALVA UN AGNELLO, TULLIO SOLENGHI TESTIMONIAL

 

L’iniziativa di Berlusconi arriva dopo il video della ong animalista Animal Equality che quest’anno ha reclutato Tullio Solenghi protagonista dello spot della campagna Salva un agnello. L’attore invita a salvare gli agnellini sensibilizzando gli spettatori sulla necessità di abolire la crudeltà del pranzo di Pasqua a base di agnelli e capretto.

 

PHOTO CREDITS | FACEBOOK

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>