Senigallia, apre il primo cimitero degli animali

di Fabiana Commenta

Sorgerà a Senigallia, in provincia di Ancona, il primo cimitero per animali domestici: non si tratterà esattamente di un cimitero, ma di un bosco in memoria degli animali da compagnia che ci hanno lasciato e che non vogliamo dimenticare.

neuroni, cosa cani e gatti vedono e noi no

Il bosco sorgerà per l’esattezza a Roncitelli, una frazione di Senigallia dove il Comune è riuscito a individuare un terreno adatto che possa ospitare le ceneri dei nostri amati amici a quattro zampe che si hanno purtroppo lasciato. 

L’area, vicino al parco pubblico di Borgo San Giovanni, ospiterà il progetto “Albero della Vita”, promosso dall’associazione “Sguinzagliati“, che proprio nella giornata di sabato 24 marzo darà il via all’iniziativa: saranno piantati cinque nuovi alberi, tre aceri campestri e due ornielli , primo passo di un vero e proprio bosco che intenda ospitare chi voglia un posto tranquillo per il nostro amico a quattro zampe.

Le ceneri del caro estinto saranno poste all’interno di una speciale urna biodegradabile e collocata all’interno di una albero: l’animale verrà registrato dall’azienda incaricata di cremarlo e successivamente sarà assegnato a una zona numerata dove comparirà il suo nome e la famiglia di origine consentendo di offrire una certa tracciabilità.

L’amministrazione poi consentirà anche di scegliere l’essenza da aggiungere sopra le ceneri per rispettare la linea del Piano Strutturale del Verde e per fare in modo tale che non sia richiesta troppa manutenzione. Di certo si tratta di un primo progetto senza alcun tipo di precedenti in Italia che non avrà costi per la collettività aiutando invece chi ha un animale d’affezione a non dimenticarlo mai offrendogli la giusta collocazione.

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>