Una ruota per i gatti abbandonati

di Giulia 1

Ruota per i gatti abbandonati

A Prato è stata lanciata un’iniziativa destinata a suscitare interesse ed ad essere imitata in tutto il resto della penisola, ovvero una ruota per i gatti abbandonati. Nella città toscana, secondo i dati di forniti dalla Lega anti vivisezone, pare che ogni anno siano ben ottanta mila i gatti abbandonati: tantissimi, una vera emergenza alla quale si è cercato rimedio grazie appunto a questa ruota, del tutto simile a quella che si utilizzava per i bambini, tanto tempo fa.

All’oasi felina La Bogaia,da dove è partita l’idea, è stata posizionata una sorta di ruota, in modo che le persone ci possano lasciare i gatti senza far loro rischiare la pelle, come spiega Augusto Bassolini dell’ufficio diritti animali di Prato. L’idea è nata in quanto nel solo 2013 si sono raccolti ben 700 gatti abbandonati, quasi venti al giorno: per fortuna sono stati quasi tutti adottati, ne sono rimasti 40 da sistemare, precisa Bassolini.

Il fenomeno dei mici abbandonati è purtroppo in aumento: per evitare che possano rischiare la vita klungo le strade, meglio unirli in colonie feline, tutelate dalla legge, e sterilizzarli, intervento che in alcune provincie italiane è anche gratuito per chi ha un reddito basso o comunque si trova in una situazione di disagio economico.

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

  1. Ehm… le colonie feline sono tutelate per legge europea nazionale e regionale, basta ottenere il riconoscimento dalla ASL. Di conseguenza le gatte vengono sterilzzate (in alcune ASL anche i maschi) per il controllo delle nascite, che c’entra il reddito??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>