Roma, al via i lavori per l’acquario

di Giulia Commenta

ok

Confermata la creazione all’Eur, quartiere romano in zona sud, di un acquario veramente innovativo: la zona individuata per la sua creazione è il lago dell’Eur, dove verrà realizzato un museo acquatico multimediale. Un acquario di nuova generazione che, ispirato a quelli di Genova e di Napoli, si caratterizzerà rispetto alle altre esperienze italiane per la sua specificità, l’esposizione sarà infatti dedicata esclusivamente alle ambientazioni del Mar Mediterraneo, per un totale di 16.500 metri quadrati.

I visitatori verranno accolti da una spettacolare cascata ed entreranno nel museo attraverso un tunnel realizzato in materiale acrilico trasparente: squali grigi, cernie degli scogli, barracuda e pesce di passo sono solo alcune delle specie che i visitatori potranno ammirare nell’acquario. Si stima che i lavori termineranno nel 2011, per la gioia dei turisti e soprattutto dei più piccoli, che potranno immergersi, seppur virtualmente, nel Mediterraneo ed esplorare i suoi fondali.

L’opera, ad impatto ambientale minimo, si svilupperà interamente sotto la superficie dell’acqua e sarà finalizzata a recuperare la storia e il ruolo centrale di Roma nella cultura del mare nostrum: il Mediterraneo del resto è sempre stato il punto focale della storia della nostra penisola.

All’internodegli ambienti del museo-acquario verranno riprodotti con rocce e flora reali, i parchi protetti del Mediterraneo, soprattutto quelli italiani ed alcuni ambienti fluviali e lacustri. L’impiego di tecnologie avanzatissime proietteranno immagini virtuali delle varie specie appartenenti alla fauna mediterranea: verranno creati percorsi didattici specifici per bambini e ragazzi, e sarà anche in grado di promuovere un network internazionale che unirà i grandi acquari dell’area mediterranea.

Tra le novità ed innovazioni più importanti e rilevanti, il touch-pool con gli animali e gli organismi marini, due spettacolari tunnel di collegamento fra i vari ambienti dove i tapis roulant scorreranno al di sotto della superficie del Laghetto, conferendo al passaggio del pubblico il fascino degli abissi. Una struttura che valorizzerà fortemente l’Eur e la capitale!

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>