Report, l’inchiesta sui maiali danesi per prosciutti italiani 

di Fabiana Commenta

 

Maiali danesi per prosciutti italiani: questo in sostanza il rema de La porcata, l’inchiesta che andrà in onda nella puntata di Report lunedì 20 maggio, alle 21.30 su Rai3, Il programma condotto da Sigfrido Ranucci torna a occuparsi ancora di animali con la collaborazione della Lav. La troupe della Rai entrerà di nascosto in un allevamento di maiali allevati per produrre prosciutto Dop, di notte e senza autorizzazione, accompagnate dalla squadra investigativa di Lav. 

 

maiali lavLe condizioni filmate che mostrano come vivono questi animali sono terribili: le immagini mostrano maiali che vivono a fianco a topi che arrivano anche a camminargli addosso e vivono in condizioni di tale sovraffollamento che altri loro simili, per lo stress gli staccano le orecchie a morsi. 

Ma c’è di più: se i prosciutti di Parma Dop e San Daniele sono il fiore all’occhiello della produzione italiana di salumi, generando un volume di affari pari a circa un miliardo di euro l’anno, ciò sarebbe dovuto al rigido disciplinare produttivo regola il rilascio del marchio Dop. 

Ma non è la verità: un’indagine condotta dalle procure di Torino e Pordenone nella filiera di questi due prosciutti mostra che per la produzione di questi tipi di prosciutti sono state usate anche carni di maiale danese, non ammessa dal regolamento in vigore. E milione di prosciutti è stato sequestrato dagli inquirenti. Ammonta al 20% della produzione annua di Parma e San Daniele il quantitativo di carne sequestrata. 

Tutto ciò e molto altro verrà mostrato nell’inchiesta La porcata, realizzata sa Emanuele Bellano, con la collaborazione di Alessia Cerantola e Greta Orsi. La seconda parte del programma si chiama invece “Il capitale umano” di Michele Buono.

REPORT, INCONTRI RAVVICINATI CON I CINGHIALI IN CITTA’

PHOTO CREDITS | LAV

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>