Cani nelle perreras: una corsa ciclistica per aiutarli

di Giulia 1

perreras

Una vera corsa ciclistica in favore degli animali: è quella che si  accingono ad intraprendere tre animalisti appassionati di ciclismo, Paolo Barbon, Cristiano Masi e Paolo Balestrazzi, che vogliono così sostenere una campagna in favore degli animali contro le perreras e la mattanza dei tori. I tre amici sono intenzionati a percorrere ben 2200 km suddivisi in dodici tappe, attraverso tre paesi europei: Italia, Francia e Spagna. La pedalata, che è stata ribattezzata Bikes for Pets, verrà presentata a Milano il prossimo quattro agosto presso Palazzo Isimbardi, per poi partire da Torino l’11 agosto, ed approdare a Siviglia, città meta finale.


I tre ciclisti improvvisati hanno ideato questa bellissima iniziativa, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni delle perreras e sull’ uccisione dei tori nelle corride. L’arrivo a Siviglia, città dove le corride hanno avuto la loro massisma espressione, è simbolica. Il programma per sabato prevede inizio alle ore 10:00 con il raduno delle associazioni e volontari animalisti, proiezione video dell’iniziativa e presentazione di Bikes for Pets, ore 11:00 trasferimento in bicicletta all’area dell’ex Zoo comunale dei Giardini di Palestro, ed alle ore 12:00 saluto ai partecipanti della maratona in bicicletta.

Sabato 11 agosto invece è prevista la partenza da Torino: per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione o per effettuare donazioni per l’evento, visitate il sito web dell’iniziativa. Sul sito web potrete anche seguire le varie tappe della pedalata, con un diario giornaliero aggiornato dai supportes. Di seguito vi mostriamo invece il video che racchiude alcune immagini forti, di amici a quattro zampe e tori uccisi per puro divertimento. Il video vuole essere un atto di denuncia contro il massacro silenzioso che sta avvenendo in Spagna, dove sono migliaia i cani e gatti randagi che vengono catturati e rinchiusi nelle famose perreras, veri e propri lager sovraffollati e sudici e dove spesso i cuccioli sono sbattuti con adulti molto più grandi e vengono sbranati dai loro compagni affamati.

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

  1. Bike for Pets si è oramai conclusa meglio ancora di quello che si potesse sperare!
    Abbiamo avuto molti riscontri:
    Attivisti ad attenderci a Lunel (grosso centro della Camargue a forte connotazione pro taurina).
    Numerosi attivisti alle manifestazioni di Beziers (presidio davanti alle due corride h11 e h15).
    Numerosi attivisti a Port Vendres dove un numero consistente di ciclisti ci ha accolti all\’ingresso della città e scortati sino alla piazza principale dove si è tenuta la manifestazione.
    Numerosi attivisti presenti al nostro arrivo al campeggio di Castelldefels con striscioni e bandiere di PACMA.
    Numerosi attivisti ad Almeria in una delle piazze principali dove una manifestazione è stata indetta per il nostro arrivo ed in concomitanza con lo svolgimento diurno di molte corride.
    Numerosi attivisti a Malaga di nuovo in una delle piazze principali, sempre in occcasione di una manifestazione organizzata benissimo per noi!
    Numerosi attivisti per il finale davanti all\’arena di Sevilla in concerto con la PACMA Sevilla!
    Christophe Thomas http://www.sauvons-un-taureau-de-corrida.com/ presente con noi a Beziers, Port Vendres e Barcellona.
    Non resta ora che proseguire sulla strada intrapresa con nuove idee e spunti per tenere sempre alta l\’attenzione e continuare ad informare la gente su Corrida e perreras.
    Paolo Barbon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>