Perreras spagnole, nuovo servizio di consulenza legale

di Redazione Commenta

perreras spagnole

Un nuovo servizio offerto da Aidaa, questa volta dedicati ai cani delle perreras spagnole. Il servizio legale integrato italo-spagnolo sarà attivo dal mese di gennaio del 2013 e verrà posto in essere in collaborazione tra un gruppo di avvocati italiani e spagnoli. Lo scopo? Quello di promuovere a livello legale, sia nei due singoli stati che a livello europeo, tutte le attività per la tutela degli animali ed in particolare dei cani delle perreras. Il servizio di consulenza legale sarà anche aperto a tutti i proprietari di cani spagnoli, ai gruppi ed alle associazioni che operano con la Spagna per la salvezza dei cani di quel paese, con l’obbiettivo di dare la necessaria tutela legale nel passaggio perreras fino all’arrivo in Italia.

Aidaa grazie a questo nuovo servizio vuole mantenere un occhio vigile, grazie ai gruppi affiliati all’associazione, nelle città spagnole dove si trovano perreras, al fine di verificare che il passaggio di cani dalla Spagna in Italia avvenga secondo quelle che sono le normative vigenti. Inoltre Aidaa vuole altresì verificare che una volta in Italia i cani vadano realmente alle famiglie e non siano oggetto di esportazione verso altre nazioni. Quello offerto da Aidaa sarà un servizio completo che, da una parte aiuterà i gruppi operativi sul territorio a compiere le azioni di salvezza e trasporto dei pets in maniera completamente regolare, dall’altra garantirà allo stesso modo le famiglie adottanti, mettendole al riparo da qualsiasi tentativo di truffa.

Le perreras sono dei veri e propri canili lager, sovraffollati e sudici, dove si trovano centinaia di cani ammassati tra di loro. Le violenze al loro interno sono all’ordine del giorno: spesso i cuccioli devono convivere con cani adulti molto più grandi, e vengono sbranati dai loro compagni affamati. Un inferno denunciato da moltissime associazioni al quale purtroppo oggi non è stata ancora messa la parola fine.

Fonte: Aidaa

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>