I pericoli in casa per gli animali domestici: camera da letto, salotto, garage e giardino

di cinzia iannaccio 2

Torniamo anche oggi a parlarvi di prevenzione degli incidenti domestici per i nostri amici a quattro zampe. La casa in cui vivono, il giardino, il garage, sono dei luoghi che possono nascondere insidie impensate. Dai cibi come il cioccolato in cucina ai farmaci nel bagno, tutto è un rischio per cani e gatti. Senza pensare ai cavi della corrente che i cuccioli amano rosicchiare e potrebbero provocare ustione e folgorazione. In questo caso sarà importante evitare di rendere raggiungibili i fili elettrici quanto più possibile.

Fido e Micio però possono anche trovare in terra piccoli oggetti colorati (e non): monete, bottoni, giocattoli per bambini piccoli, gioielli, chiodi e viti. Tutte cose pericolose per gli animali domestici che se ingeriti, potrebbero comportare la rimozione chirurgica dell’oggetto. Ma chi vuole pregiarsi della compagnia di un cane o di un gatto deve avere altre 1000 attenzioni, tante sono le insidie per la loro salute in un ambiente a misura di essere umano!

Pensiamo ad esempio ai profumi per gli ambienti: alcuni sono pericolosi, possono provocare ulcerazioni e ferite al palato o alla gola, se ingeriti da un cane o un gatto. Altamente pericolosa per loro è poi la naftalina anche solo se inalata: se ingerita può provocare addirittura la morte. Non è necessaria in casa: evitatela no? Un serio rischio anche in caso di masticazione di sigarette (o comunque tabacco) e le batterie alcaline.

Da non dimenticare poi la lunga sequenza di sostanze chimiche che si possono trovare in un giardino o in un garage: vernici, benzina, fertilizzanti, diserbanti, insetticidi, veleno per topi, ecc. Tenete presente che alcuni di questi prodotti sono pericolosi anche se inalati o depositati sul pelo delle zampe: se si leccano, ingeriscono il veleno. Dunque evitate per quanto possibile l’esposizione dei vostri animali a tutto ciò.

Avete scelto di cambiare casa per offrire al vostro pet un bel giardino in cui giocare? Ecco le piante che non devono esserci: mughetto, oleandri, azalee e rododendri, se ingeriti provocano problemi cardiaci; foglie di rabarbaro e trifoglio possono provocare insufficienza renale; il Lilium è altamente tossico per i gatti anche in quantità minime.  Insomma, anche per mettere su un bel giardino è importante rivolgersi ad un veterinario, mi raccomando.

 

Commenta!

Offerte e promozioni

Commenti (2)

  1. sono perfettamente d’accordo con te circa i pericoli che sono nascosti nelle nostre abitazioni, fatali a volte per i nostri piccoli amici.
    Credo che sarebbe tantissimo per loro vivere in un ambiente domestico ordinato, in cui ogni cosa è al suo posto. Quindi niente cianfrusaglie in giro.
    Per quello che riguarda le prese elettriche – punto dolente – è opportuno staccare quelle più a portata di zampa. Per es. la presa della tv e del pc, ma anche quella di radio e stereo, quando questi non vengono utilizzati. Sarebbe utile una ciabatta con gli interruttori, per facilitarci l’operazione.
    In questo modo eviteremmo già tanti possibili infortuni, sopratutto quando il cane o il gatto vengono lasciati da soli a casa per lungo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>