Orsi, segnalate sette cucciolate in Trentino 

di Fabiana Commenta

Il Trentino senza dividersi a metà: da una parte il Corpo forestale del Trentino è ancora alla ricerca dell’orso M49 sulla Marzola, la montagna sopra Trento, dopo la fuga dal recinto del Casteller.

 

orsi, 10 cuccioli a scuola da mamma orsa (FOTO)

Dall’altra parte nello stesso Trentino arrivano diverse segnalazioni di segnalazioni di orse accompagnate da cuccioli e di altri orsi nati lo scorso anno che sembrano essere particolarmente amichevoli nei confronti dell’uomo. 

Le cucciolate di orsi in Trentino 

 

Sembra che le nuove cucciolate avvistate sarebbero cinque se non addirittura sette:  questi i dati trapelati dal Servizio foreste della Provincia autonoma di Trento. 

Le cucciolate sarebbero state avvistate in Bassa val di Tovel e la destra val di Non, in val Rendena, nel Brenta meridionale ed il gruppo del monte Bondone. 

Non solo: nel corso degli ultimi mesi sarebbero stati avvistate anche diverse segnalazioni di giovani orsi che sono nati nel 2018. 

Sarebbero stati visti nelle zone di Arco, Molveno e Stenico  e dalle prime indagini genetiche condotte sui campioni organici raccolti nelle zone relative agli avvistamenti, sembrerebbe proprio che si tratti dei cuccioli della femmina KJ1 nati lo scorso anno. 

Incontri con gli orsi, come comportarsi 

Proprio in questi casi, i giovani orsi hanno mostrato un atteggiamento un po’ troppo confidente e sono state subito coinvolte le squadre di emergenza con attività di dissuasione con cani o pallettoni di gomma che hanno consentito di far fuggire i giovani orsi. 

L’allontanamento degli orsi è necessario per evitare che gli esemplari si abituino alla presenza umana e possano diventare in un futuro breve dei soggetti problematici. 

È noto che alcuni comportamenti aggressivi dell’orso in caso di incontri ravvicinati possono verificarsi in concomitanza di alcuni specifici fattori come la presenza di cuccioli accompagnati dalla madre. 

Se la maggior parte degli orsi fugge dopo avere percepito la presenza umana è ance vero che l’incontro con un’orsa con cuccioli a breve distanza  potrebbe essere pericoloso perché l’animale potrebbe avere una reazione improvvisa e automatica che può diventare aggressiva per difendere i propri cuccioli. 

È importante ricordare di tenere il proprio cane al guinzaglio quando ci si muove in zone di presenza del plantigrado perché se il cane è libero c’è il rischio che rincorra un orso, disturbandolo o attaccandolo e che magari lo porti verso di voi. 

Meglio allora informarsi se la zona dell’escursione è nota per essere frequentata da femmine con cuccioli. 

In caso di avvistamento il Servizio foreste chiede di avvisare mediatamente il numero 335.7705966 che coincide con la reperibilità forestale proprio per evitare di rimanere nelle loro vicinanze e non incentivare il contatto con l’uomo. 

ORSO M49, ORDINE DI ABBATTIMENTO 

PHOTO CREDITS |THINKSTOCK

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>