Orso M49, nuovo ordine di abbattimento

di Fabiana Commenta

Si complica la situazione dell’orso M49 con la nuova ordinanza emessa dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti della Lega. 

Abbatterlo se c’è pericolo” è quanto riporta la nuova ordinanza che condanna di fatto l’orso catturato ed evaso pochi giorni fa dal Centro Casteller. 

orso m49

Se cattureremo l’orso M49 lo porteremo nuovamente al Centro Casteller, perché al momento in Italia, e anche in Europa, è il miglior centro dove si fa la gestione degli orsi a livello europeo. 

Conferma Fugatti che ribadisce la linea dura nei confronti dell’orso. 

La posizione di Fugatti

 

Tutto ciò che era possibile fare è stato fatto nella vicenda dell’orso M49, in base a quanto indicato da Ispr. Il recinto perimetrale del centro Casteller era sempre attivo ma l’orso, che già conosceva gli effetti delle recinzioni elettriche dopo gli attacchi precedenti alle greggi, prima ha iniziato a scavare alla base della recinzione, mostrando aggressività nei confronti del personale che lo stava controllando a distanza. Poi con un balzo di due metri si è arrampicato sulla recinzione incurante delle scosse elettriche. A questo punto il personale si è allontanato per motivi di sicurezza e, dopo dieci minuti, ha accertato che l’orso era fuggito. 

Ha spiegato Fugatti confermando di poter procedere con l’abbattimento dell’animale nel caso in cui si dovessero verificare situazioni di pericolo per l’incolumità di terzi o degli operatori del Corpo Forestale. 

L’appello del Parco d’Abruzzo

Ad appellarsi contro l’ordinanza di Fugatti è anche il Parco d’Abruzzo attraverso le parole di Antonio Di Santo, presidente della comunità del Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise. 

Fare di tutto tranne la soppressione. 

Spiega Di Santo parlando della difficoltà della gestione dell’orso, un esemplare che va trattato con estrema delicatezza

Anche per l’orso bruno del Trentino, come per l’orso bruno marsicano presente nel Parco d’Abruzzo, c’è un protocollo di protezione per la gestione del rapporto tra territorio e conservazione, tra grandi carnivori, in questo caso l’orso, e la popolazione.

È l’appello di Di Santo, sulla stessa del Ministro Costa che proprio pochi giorni fa aveva 

TRENTINO, ORSO M49 CATTURATO E FUGGITO

 

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>