Bologna: al via il primo master per diventare trainer specialista

di Giulia Commenta

Il 26 e 27 marzo prossimi a Bologna, precisamente Sasso Marconi, si svolgerà la prima lezione del I Master Internazionale Trainer specialista SIUA, con i migliori trainer della cinofilia internazionale. In Italia stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione nell’ambito della cinofilia: si sta superando l’approccio tradizionale addestrativo e performativo, in funzione di metodolgie più moderne. Oggi le persone cominciano ad apprezzare il cane nella sua dimensione più autentica e desiderano andare più in profondità nella comprensione della sua comunicazione, delle sue motivazioni, del suo stile sociale.

In tutti noi è molto forte il desiderio di conoscere meglio il proprio animale: ha fatto la comparsa un nuovo modo di costruire l’affiliazione col cane, basata sulla dimensione pubblica e collaborativa. Le persone oggi amano fare attività sportive e ricreative con il loro fedele amico, impegnandosi in percorsi dove saper comunicare correttamente e avere un’ottima concertazione sono le qualità vincenti. Ovviamente per raggiungere questi risultati è indispensabile superare la concezione antropomorfica e impegnarsi a entrare nelle corde del cane.

Emerge altresì un nuovo modo di vivere la relazione, più proiettato sull’ambito pubblico: le persone desiderano andare in vacanza col cane e di conseguenza poterlo far accedere sui mezzi pubblici, in albergo, al ristorante, nello stabilimento balneare, o addirittura farsi accompagnare al lavoro, e molte aziende hanno peraltro scoperto che il dipendente va più volentieri in ufficio se può portare con sé il pet.

Anche nella quotidianità c’è una tendenza a interpretare il rapporto più in una dimensione sociale e relazionale che intimistica e domestica. Per questo è indispensabile costruire una buona cittadinanza del cane, ove la capacità prosociale del pet rappresenta il requisito più importante. Per questo la tradizionale visione addestrativa non è più rispondente ai bisogni delle persone che chiedono una pedagogia e una consulenza di relazione. In questi anni la SIUA (Scuola di Interazione Uomo-Animale) ha formato in tutta Italia qualche migliaio di professionisti nel campo dell’educazione cinofila, della pet therapy e della didattica circa le nuove prospettive della zooantropologia.

Durante il master saranno affrontati argomenti come il modo per ampliare l’orizzonte di gioco col cane, la valorizzazione delle capacità olfattive del cane, la costruzione della pet partnership attraverso il body language, l’insegnamento dei comportamenti complessi, lo sviluppo del comportamento prosociale e la realizzazione dei progetti buon cittadino a quattro zampe e del patentino. Per informazioni: [email protected], 051 810387, 340 2513890 o 338 7103079.

Fonte

Foto

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>