Manto lucido: piccoli accorgimenti quotidiani

di Giulia 1

cane_05

Si potrebbe dire che il pelo è lo specchio della salute del nostro cane. Per scoprire se il nostro piccolo amico è in salute, occorre infatti prestare attenzione al suo manto. Bisogna innanzitutto guardare se vi sono delle perdite di pelo (sia locali sia generalizzate), opacità, arrossamenti cutanei o forfora.

Per aiutare il cane a sfoltire gli eccessi di pelo ed a donargli un bel manto lucido e curato, spazzolatelo spesso, anche quotidianamente se il cane è a pelo medio-lungo, procedendo nel verso del pelo e cercando di raggiungere la parte più profonda del manto, il così detto sottopelo. Prestate sempre attenzione a non traumatizzare la cute: quindi non bisogna calcare troppo la mano, un passaggio deciso con la spazzola fa certamente bene al nostro amico, mentre uno sfregamento troppo vigoroso potrebe creare delle lesioni o arrossamenti.

Occorre inoltre ricodare che una moderata perdita di pelo è fisiologica, come lo è il suo accentuarsi nei cambi di stagione primaverile e autunnale (quella che viene chiamata muta). Se però la muta dovesse rivelarsi troppo lunga o trppo abbondante, con diagio sia per l’animale che per il padrone, è consigliabile rivolgersi la veterinario di fiducia: potrebbe infatti trattarsi di intolleranze o presenze parassitarie, o ancora mancanze vitaminiche, in ordine alle quali potrebbero essere somministrati integratori specifici.

Il pelo è composto per il 95% di proteine e quasi il 30% del fabbisogno giornaliero di proteine viene utilizzato solo per la crescita del pelo, almeno in determinate stagioni, come durante il pediodo della muta già indicato.

Una sana alimentazione  è in ogni caso alla base di un bel manto lucido e vaporoso per il nostro piccolo amico: per qesto una dieta ricca di omega-3 e omega-6, elementi che si trovano ad esempio nell’olio di oliva o nel riso, indisensabili per una corretta crescita. E’ suffiente un cucchiaio di olio di oliva crudo mischiato insieme al solito cibo per faavori la lucidità del pelo (ed anche le fuzoni intestinali).

Molti consigliano anche di lavare il cane con un panno imbevuto di aceto: in piccole quantità non vi sono controindicazoni, ma non bisogna esagerare, altrimenti si rischiano irritazioni per la pelle delicata e sensibile del nostro cagnolino.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>