Maialina Esther, 175 kg di puro amore

di Tippi 1

Mailaina Esther 175 kg puro amore

Steve Jenkins e Derek Walter, 2 ragazzi americani hanno acquistato la maialina Esther qualche anno fa, convinti che sarebbe rimasta di piccola taglia, invece lei è cresciuta, così tanto da raggiungere dimensioni ragguardevoli… ben 175 kg. Nonostante tutto, hanno deciso di tenerla con loro, insieme agli altri animali di casa, 2 cani e 3 gatti, che manco a dirlo, la adorano!

I ragazzi hanno dedicato alla maialina anche un profilo Facebook, per dimostrare che questi animali sono estremamente intelligenti e provano ogni emozione, proprio come noi. Esther, come sottolineano, non è un prodotto o un pezzo di carne… come dargli torto? La speranza è quella di spingere le persone a rivalutare alcune delle proprie scelte quotidiane e a ragionare su quanto possa essere orribile la vita per i maiali, che non scelgono di diventare un gustoso piatto sulle nostre tavole.

Riguardo alla loro esperienza, non consigliano a nessuno di comprare un maiale delle stesse dimensioni di Esther da tenere a casa. Loro hanno preso questa decisione perché sono stati ingannati e la colpa non è stata certo di Esther. Steve e Derek, infatti, si aspettavano un mini maiale, ma le cose sono andate diversamente. Come scrivono sulla loro pagina FB:

Per favore, informatevi molto e considerate l’adozione di un maiale se davvero ve la sentite di diventare dei “genitori maialosi”. È un’esperienza incredibile e ha cambiato la nostra vita in modo del tutto inaspettato, ma c’è stato un sacco di lavoro da fare.

Oltre al profilo social, i ragazzi, che si definiscono “solo due persone normali a cui capita di amare gli animali”, hanno aperto anche un sito per raccogliere fondi per aprire una fattoria dove poter salvare e recuperare gli animali in difficoltà.

Via e Photo Credit| Facebook

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>