Lupus eritematoso discoide nel cane

di Paola P. 2

Il lupus eritematoso discoide nel cane viene considerato una forma benigna del lupus sistemico, una malattia autoimmune. Le malattie autoimmuni sono quelle in cui il sistema immunitario inizia ad attaccare i componenti normali del corpo producendo anticorpi contro se stesso. Il motivo esatto per cui si sviluppano malattie autoimmuni è sconosciuto, ma si ipotizza che la genetica giochi un ruolo importante.

Il lupus discoide è limitato alla pelle e può colpire sia le persone che i cani. Nei cani, sono il volto ed in particolare il naso le zone comunemente interessate, e l’esposizione diretta al sole sembra aggravare i sintomi clinici.
Alcune razze di cani sono a maggior rischio, tra cui Collie, pastori tedeschi, e Husky.
La malattia inizia con la perdita di pigmentazione, per esempio, un naso nero può acquistare un colore grigio, poi prosegue nella distruzione del tessuto e, in casi più avanzati, si formano ulcere e/o croste.

Questa malattia è benigna e gli animali sono sani. La perdita di pigmentazione, tuttavia, predispone gli animali colpiti ai danni del sole, e in rari casi può portare allo sviluppo di cancro della pelle (carcinoma a cellule squamose). La gravità della malattia è variabile. In alcuni animali la malattia è lieve e ha un andamento crescente e calante, mentre in altri la malattia è più aggressiva, con conseguente distruzione di una parte del naso. I casi gravi richiedono un trattamento che di solito dura tutta la vita.

Diagnosi

La diagnosi viene fatta tramite la visita fisica e con la biopsia, in cui viene rimosso un piccolo pezzo di pelle, e i punti sono in grado di garantire una veloce guarigione.
La biopsia è fondamentale per escludere malattie più gravi, come una forma di linfoma cutaneo detto micosi fungoide.

Trattamento

In alcuni cani, evitare il sole è sufficiente per controllare la malattia e non è necessario nessun altro trattamento.
La vitamina E può essere utile nei casi lievi. Anche una combinazione di tetraciclina e niacinamide può essere efficace in casi non gravi.
Gli steroidi topici possono essere utilizzati sul naso. Riducono l’infiammazione e facilitano la guarigione delle piaghe.
I casi più gravi possono richiedere farmaci immunosoppressivi.

Cure a casa e prevenzione

L’esposizione al sole deve essere evitata. Bisogna usare una protezione solare per il naso.
Non vi è alcuna prevenzione per questa malattia. Tuttavia, evitare il sole può ridurre notevolmente la gravità dei sintomi clinici.

Commenta!

Commenti (2)

  1. Al mio Pastore Tedesco è stata diagnosticata questa patologia, però al contrario di quanto descritto sopra, ha la maggior crisi in inverno, con microemorragie dalla piccola lacerazione alla narice destra formatasi tre anni or sono, cerchiamo di tamponare con l’ugurol, ed iniezioni di dep-medrol, ma come poter chiudere questa ferita? c’è forse pericolo che dia sfogo in un altro organo?Grazie.

  2. Salve alla mia bimba incrocio labrador di 6anni gli e’ stato riscontrato linfoma cutaneo tipo t..cosa si puo fare esiste una cura?grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>