Lipoma nel gatto, cosa fare

di Valentina Commenta

Il lipoma nel gatto è una patologia abbastanza frequente. Fortunatamente si tratta di un tumore benigno che di solito, come accade per gli umani, può essere rimosso senza particolari problemi. Scopriamone però di più, in modo tale da essere preparati in caso di bisogno.

Formazione benigna ma da tenere sotto controllo

Questa particolare forma tumorale è formata da cellule adipose mature: la loro forma e dimensione varia a seconda dei casi. Queste formazioni non hanno un sito specifico di comparsa, anche se nei felini sono più comuni sul torace e sulla pancia. Al tatto sono spesso molli, circoscritti nelle dimensioni e posti sotto pelle. Per quel che concerne l’incidenza è maggiore nelle femmine e nei gatti anziani.

Se quindi i nostri animali presentano dei rigonfiamenti sottopelle è bene portarli dal veterinario per verificar che non si tratti proprio di un caso di lipoma nel gatto. Ma quali sono le cause principali della comparsa di questi tumori benigni? In realtà non si conoscono le cause precise della formazione di queste formazioni ma si sa che non sviluppano metastasi nel corpo mettendo a rischio la vita del felino.

Come è possibile immaginare esistono però dei fattori di rischio che sono sovrappeso, obesità e sterilizzazione: se sono presenti tali condizioni vi è un rischio maggiore. Attenzione però: questo non significa dover rinunciare alla sterilizzazione, apportante numerosi benefici alla salute dei mici.

Sintomi e diagnosi lipoma nel gatto

Il lipoma nel gatto può portare qualche problema alla sua salute a seconda di dove si forma e in base a quali sono le sue dimensioni. I sintomi più della formazione di questi tumori benigni sono quelli relativi all’effetto della loro localizzazione. In caso di formazione sotto l’ascella, ad esempio, potrebbe apportare una particolare zoppia: in altre parti causare altre manifestazioni.

La diagnosi del lipoma nel gatto avviene attraverso l’esame dell’ago aspirato che prevede che venga recuperato un campione di cellule da analizzare al microscopio e un test citologico per verificare che vi sia la presenza di cellule di adipe. La biopsia viene di solito richiesta dal veterinario nel momento in cui non è certo della natura di questa formazione.

Dopo aver accertato la natura del tumore, il veterinario interverrà a seconda della velocità di crescita del lipoma che potrebbe anche essere tenuto semplicemente sotto controllo. Se necessario verrà rimosso.

Il lipoma nel gatto, se si agisce in fretta in modo tale che non crei conseguenze di nessun tipo sulla salute del micio, è una patologia che può essere risolta senza troppo stress per l’animale e senza troppa preoccupazione per l’umano.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>