La gattina che salvò dal suicidio Ivana Spagna

di Stefano Petrone Commenta

Ivana SpagnaVips o no siamo tutti esseri umani, tempo fa vi avevo raccontato la storia della volpina Luna che era riuscita a restituire la forza di vivere alla sua padrona, oggi parliamo di Ivana Spagna e della sua gattina che l’ha aiutata a superare un momento di forte depressione che la stava portando al suicidio.

Ivana Spagna racconta sul settimanale Top gli avvenimenti che seguono il lutto della madre, seguita a una lunga malattia, con frasi dirette e sincere, si sentiva “incapace di reagire a quella tragedia”. Per fortuna che ognuno di noi ha il suo angelo custode a quattro zampe, a salvarla è bastato lo sguardo della sua gattina, che sembrava dirle “perché fai questo?”.

Continua il racconto, la cantane prese in braccio la gattina, guardò la foto dei suoi genitori e scoppiò in un pianto liberatorio: “mi sono come risvegliata dal folle torpore e ho capito che i miei genitori non mi avrebbero mai perdonato quell’atto estremo di resa, proprio loro che, sebbene malati, avevano lottato per un anno in più di vita, mentre io la stavo buttando via”.

Ivana è un’amante degli animali, tra i suoi lavori spicca “Briciola – Storia di un abbandono“ una favola per grandi e piccini i cui proventi sono stati devoluti alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane a sostegno dei canili per il ricovero e la cura dei cani abbandonati.

Briciola è un cagnolino abbandonato in occasione delle vacanze estive e delle sue vicissitudini, per ritrovare l’amato padroncino. Solamente grazie a dei piccoli amici, abbandonati come lui, riuscirà a sopravvivere alla fame, alla solitudine, alla morte e ai pericoli a cui è esposto un cane abbandonato.

La citazione della Spagna, che aveva inaugurato una collezione per animali, riguardo ai gatti “Adoro i gatti. Penso quasi che ogni gatto che incontro, in un certo senso, mi appartenga” calza a pennello con la vicenda a lei accaduta e sull’aiuto che possono dare gli animali a noi piccoli umani.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>