Il gorilla che camminava come i bipedi

di Redazione Commenta

ll video che apre l’articolo sta facendo il giro del mondo, a pochi giorni dal suo upload è stato visitato da 2 milioni e mezzo di internauti, il gorilla protagonista si chiama Ambam, ha 21 anni e vive nell’Aspinall Foundation di Port Lympne, nel Kent  (Regno Unito).

Focalizzando la vista in basso a destra noterete Ambam percorrere il prato da destra a sinistra, nulla di strano se non fosse che il primate non cammina appoggiandosi sulle nocche delle zampe anteriori ma cammina con una posizione eretta e cammina come un uomo.

Un nuovo Lochness? Una burla fatta con After Effects? Tra punti interrogativi il web si è fatto varie idee, a volte però la soluzione è sotto il naso di tutti, o almeno pare così.

Basta collegarsi al sito ufficiale della fondazione ove vive e leggere la storia del “Gorilla bipede”, ospitato dall’età di 8 anni ha imparato questo modo di camminare da suo padre Bitam che emulando la camminata umana riusciva a trasportare molto più cibo rispetto ai suoi simili quadrupedi.

Sempre nel sito si racconta che tutti gli altri gorilla sarebbero capaci di muoversi in questo modo, però nessuno lo fa per il lo stesso tempo di Ambam.

Secondo la diagnosi degli esperti del parco il gorilla utilizza la posizione eretta per trarre vantaggio nei confronti dei suoi simili per avvistare i guardiani che gli forniscono il cibo.

Il coordinatore dei social media Bradley McManus chiarisce: «Abbiamo aggiunto a questo video una colonna sonora che lo rendesse divertente e un po’ più virale. Il successo di questa clip conferma il potere dei social media nel diffondere un messaggio in pochissimo tempo. Le aziende devono capire come catturare l’attenzione del pubblico attraverso YouTube, Twitter e Facebook e Port Lympne ha decine di immagini e video che possono servire a questo scopo».

Il mistero è stato svelato, il gorilla cammina realmente in posizione eretta solo in determinati momenti della giornata, Bradley&Co hanno cavalcato l’onda per farsi pubblicità.

Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>