Gravidanza gatti, quanto dura, sintomi e quanti cuccioli (FOTO)

di cinzia iannaccio 4

La sterilizzazione per il gatto domestico è spesso uno standard, anche consigliato, specie per le micette abituate a gironzolare per il quartiere ogni giorno. Per diversi motivi si può comunque decidere di non sterilizzare i gatti e far affrontare alle femmine una gravidanza. Quanto dura la gravidanza nei gatti? Quali sono i sintomi? Quanti cuccioli possono nascere? Proviamo a rispondere a questi ed altri quesiti.

Gravidanza gatti, durata, sintomi cuccioli


Quanto dura la gravidanza nei gatti?

La durata della gravidanza, ovvero il periodo che va dal concepimento alla nascita, in una gatta è in media di 65 giorni. Per essere più precisi possiamo dire che il parto in genere avviene tra i 63 ed i 69 giorni successivi all’accoppiamento con concepimento. Nei gatti siamesi, per caratteristiche genetiche di razza, la gravidanza può durare anche 71 giorni. Se i cuccioli nascono prima dei 60 giorni c’è un serio rischio di non sopravvivenza in quanto troppo immaturi fisicamente.

Esiste un test di gravidanza per gatti?

Gravidanza gatti, durata, sintomi cuccioli
Attualmente non esiste un test di gravidanza per gatti come per gli esseri umani che prevede analisi del sangue o delle urine, anche se talvolta si utilizza un kit progettato per i cani in grado di rilevare la presenza di un ormone, la relaxina, correlato alla gestazione, ma questo è efficace solo dopo i 30 giorni, quando cioè la gravidanza è già a metà ed il veterinario dovrebbe avere individuato la situazione alla luce di altri sintomi. Quali?

Sintomi di gravidanza nel gatto

Durante le prime settimane di gravidanza nei gatti sono rivelabili pochi sintomi, fatta eccezione per un lieve aumento di peso. Intorno alla terza settimana i capezzoli della futura mammina si cominciano ad allargare e a diventare rosa. I gatti inoltre possono soffrire di nausee mattutine: questo accade solitamente intorno alla 3za 4ta settimana a causa di cambiamenti ormonali e correlata distensione dell’addome. La micia è apatica, inappetente, oppure vomita appena tocca il cibo. Quest’esperienza per fortuna dura solo 2 o 3 giorni … se non si è particolarmente attenti o presenti può anche sfuggire (se il gatto non mangia e non beve per più di 2 giorni rivolgersi direttamente al veterinario).

La visita dal veterinario, quando farla?

Se l’accoppiamento è stato consapevole, la prima visita prenatale deve essere programmata due o tre settimane dopo lo stesso. Il veterinario potrà suggerire eventuali cambiamenti di dieta o integratori. Un veterinario esperto sarà in grado di individuare una gravidanza con la palpazione dell’addome molto presto, già dopo i 17-20 giorni: attenzione ad evitare il fai da te che potrebbe provocare un aborto! Ci vogliono dolcezza ed esperienza….L’utero del gatto è a forma di Y ed ha una sorta di corno per ogni lato. I cuccioli cresceranno in queste “corna uterine” : a 20 giorni dal concepimento gli embrioni (appunto palpabili) sono grandi come noccioline ed equidistanti tra loro. A partire dal 15°-20° giorno di gestazione, attraverso un ecografia è possibile distinguere i battiti cardiaci dei piccoli. Dopo i 32 giorni i feti galleggiano in membrane piene di liquido, sono aumentati di volume e difficili da distinguere con la palpazione. I capezzoli sono ingranditi e rosa (ma questo avviene anche quando la gatta è in calore, quindi da solo questo sintomo non è significativo di gravidanza); a partire dal 43° giorno circa si possono osservare con i raggi x le strutture ossee dei piccolini e distinguerne effettivamente il numero preciso (i raggi x non vanno fatti all’inizio della gravidanza). Si utilizzano abitualmente anche come alternativa all’ecografia quando è necessario distinguere tra la gravidanza, una falsa gravidanza, o la piometra. Dopo i 49-50 giorni, i gattini sono allungati, ma con la testolina abbastanza grande da potersi distinguere l’una dall’altra. Sintomi tardivi della gravidanza sono infatti i movimenti dell’addome con sporgenze a forma di pera, facilmente visibili nel corso delle ultime due settimane.

Quanti cuccioli fanno i gatti?

Gravidanza gatti, durata, sintomi cuccioli
Una gatta domestica di medie dimensioni in genere può mettere al mondo 4 o 5 gattini. I siamesi sono leggermente più proliferi, mentre i persiani sono meno fertili.

Leggi anche:

Gatti e gravidanza

Gravidanza cane, durata e sintomi

Accoppiamento gatti: come, quando e perché

Gatto femmina in calore: sintomi e cosa fare

 

Foto: Thinkstock

Commenta!

Commenti (4)

  1. Un gatto nano di 7/8 mesi quanti cuccioli può avere?
    Comunque le foto sono molto cardine
    E i “consigli”sono interessanti
    Ciao!!

  2. Buongiorno a tutti!! Io ho un cane e due gatti. Sono la dog sitter Margot Jennifer ho undici anni e mio fratello ne ha quasi nove anni.

    Compleanno: 7th agosto
    Username: M4rgot
    Animale preferito: cani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>