Gatti soli in casa, per quanto tempo?

di Valentina Commenta

Gatti soli in casa sì, ma per quanto tempo? I nostri mici sono degli animali indipendenti ma questo non significa che possano essere abbandonati a loro stessi per lunghi periodi, anche se all’interno delle sicure mura di casa.

Diverse le variabili da considerare

Il problema che viene a instaurarsi infatti, con gatti soli in casa per troppo tempo, è quello della loro gestione della solitudine e il portare un altro gatto in casa non sempre è risolutivo del problema. Concentrarci su questa sensazione potenzialmente provata dal gatto può aiutare il padrone a prendersi cura di lui in modo serio e privo di problematiche.

Quando si adotta un gatto, sebbene possa sembrare la sua gestione più facile di quella di un cane, bisogna tenere da conto che anche la razza avrà il suo peso nella capacità di gestione della solitudine del felino. Prendiamo i main coon, particolarmente dolci e affettuosi con gli umani. Spesso instaurano con il proprio padrone un legame così stretto che potrebbero soffrire la sua mancanza in modo differente e più acuto di quello che farebbe un siamese.

Per capire come gestire i gatti soli in casa nel modo giusto dobbiamo conoscere i nostri animali e ricordarci che il gatto ha un modello sociale basato su estesi periodi di attività solitaria interrotti da incontri sociali amicali. Parole tecniche traducibili nel fatto che il gatto può sopportare dei momenti di solitudine, a patto che non diventino la regola e che il proprio padrone, quando presente, sia comunque in grado di stimolarlo nel modo giusto giocando con lui, coccolandolo, prendendosene cura.

Come lasciare i gatti soli in casa

Gatti soli in casa quindi a che età e quando? Bisogna evitare di lasciare troppo soli i gattini, perché nel periodo dello sviluppo e di costruzione della loro personalità. E bisognerebbe evitarlo anche con i gatti anziani e quelli che hanno particolari necessità mediche. Questo però non significa che gatti adulti possano essere lasciati da soli tempo indiscriminato.

Se si tratta di allontanarsi per due-tre giorni, la maggior parte degli esperti non indica necessario l’assunzione di un cat sitter: basta trovare qualcuno che metta la giusta dose di pappa, pulisca la lettiera ed essere in grado di non prendersela se qualche accessorio all’interno della casa farà una brutta fine.  Allo stesso modo va segnalato che non è altrettanto buono per il gatto essere lasciato solo ogni giorno per 12 ore circa. Come già indicato i mici hanno bisogno di essere adeguatamente stimolati.

Se si vogliono lasciare gatti soli in casa per qualche giorno, come sopra indicato, si può anche fare in modo di lasciare del cibo, dell’acqua e delle lettiere aggiuntive ma in ogni caso mai devono venire a mancare gli stimoli giusti per troppo tempo.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>