Gatti, cose da sapere assolutamente

di Valentina Commenta

I gatti sono degli animali fantastici che amiamo follemente ma di cui spesso non sappiamo propriamente tutto. Li consideriamo molto indipendenti,  ma in realtà hanno un attaccamento al padrone molto importante e possono rivelarsi dei compagni di vita perfetti per le persone anziane. Ecco alcune cose da sapere assolutamente su questi esemplari.

gatti

Attenzione ad alimentazione e vaccini

O meglio cose che dobbiamo essere in grado di mettere in pratica per prenderci cura di loro in modo adeguato. I gatti fanno bene all’essere umano e alla sua salute. È stato provato che hanno la possibilità d’influenzarne sia l’umore che la salute fisica: basti pensare che la loro vicinanza e l’interagire con loro aiuta anche a tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Quando si possiede un gatto provvedere alle sue vaccinazioni è un fattore importantissimo: sottoporlo poi a una terapia antiparassitaria è basilare. Almeno una volta l’anno deve essere sottoposto a tale profilassi e a un check up per constatarne le buone condizioni di salute. Per mantenerli al top è necessario curare con particolare attenzione l’alimentazione tenendo conto che a meno che non vivano in un giardino in campagna e possano contare su qualcosa offerto dalla natura, i felini sono completamente dipendenti dal loro padrone per il cibo.

Conviene selezionare alimenti bilanciati che possano offrire loro i nutrienti di cui hanno bisogno o un raw diet ben calibrata, evitando di dare loro avanzi della nostra cucina che rischiano solamente di farli ingrassare senza nutrirli in modo corretto. Particolare attenzione in tal senso deve essere fatta con i gatti sterilizzati.

Cosa alla quale spesso non si fa attenzione? Anche i gatti al pari degli umani hanno bisogno di rimanere idratati: le ciotole devono essere sempre piene e pulite.

Come rendere felici i gatti

Come comportarsi con i propri gatti per renderli felici? Evitare di trattarli come giocattoli e lasciare loro lo spazio e i tempi di cui necessitano. Non bisogna forzarli nemmeno dal punto di vista delle coccole: se vorranno saranno loro stessi i primi a cercare il contatto con il proprio padrone. Se cresciuti in un contesto amorevole e sereno di solito non prendono male l’immissione nella casa di un altro animale domestico.

A ogni modo è consigliata una preparazione graduale alla condivisione degli spazi, tenendo inizialmente i due animali in due stanze diverse. Anche con i bambini bisogna fare attenzione, cercando almeno per i primi tempi d’interazione di non lasciarsi mai soli.

E per quel che concerne le vacanze con il gatto? Via libera, a patto che si riescano a creare le giuste condizioni per non sottoporlo a inutile stress.

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>